Il solito razzismo degli antirazzisti

Non solo New York Times. Si moltiplicano in America i casi di giornalisti spinti alle dimissioni o silenziati perché critici verso le rivolte (diversamente) violente contro la polizia