Giudice inglese ordina a una disabile di abortire (poi la sentenza viene ribaltata)

Il tribunale di Londra aveva stabilito che una ragazza con un ritardo mentale doveva interrompere la gravidanza. Contro il suo volere, quello della nonna e dell’assistente sociale, perché «questo è il suo best interest». La corte d’appello ha ribaltato la sentenza, ma il passaggio dal diritto al dovere di abortire resta inquietante

Aborto, la grande doglia americana

Da New York all’Ohio, dal North Dakota alla Virginia. Ecco dove, come e quando è possibile terminare bambini (o pesciolini?) in grembo