Adele cede alla tentazione del motto “più magre più belle”

Anche la regina del pop inglese, da sempre estimatrice delle curve generose, si è messa a dieta in vista della prova costume. Chissà se riuscirà a diventare trasparente come Kate Middleton…

Primi giorni di primavera e subito si ricomincia a parlare di “prova costume” e sulle riviste femminili le pagine sono affollate da tabelle alimentari che più che a diete assomigliano a strani esperimenti alimentari. Dimenticandosi che a volte più che di una questione di “chili di troppo” o “chili di meno” si tratta di salute. Prendiamo per esempio la cantante Adele, il cui peso è stato pure oggetto di discussione tra Madonna e Karl Lagerfeld. Lo stilista di casa Chanel ha dichiarato, con tutta la carineria di cui potrebbe essere capace uno abituato modelle attaccapanni, che non avrebbe mai donato una sua creazione alla trionfatrice dei Grammy e che forse, la signorina, avrebbe fatto meglio a dimagrire. Madonna – sentitasi misteriosamente chiamata in causa – ha risposto che quelle critiche erano la “cosa più orribile e ridicola mai sentita. Adele è perfetta così, il suo talento vocale ha poco a che vedere con la taglia che indossa”. Nel frattempo però la pluripremiatissima ventenne aveva già deciso di correre ai ripari e perdere peso, proprio lei che sui giornali patinatissimi come Elle e Vogue aveva detto «Io sto molto meglio di una Lady Gaga qualsiasi, della forma fisica non mi importa nulla». Ora ci ha ripensato e ha cominciato a seguire un programma di pilates e di regime alimentare adatto a a farle guadagnare salute. Il suo desiderio è quello di raggiungere il traguardo “before summer”, prima della prova costume.


Ma gli inglesi controllano da vicino anche le forme dell’osservata speciale Kate Middleton. Non passa giorno che la bella duchessa non si esponga in un’uscita pubblica – ieri il suo primo discorso in una scuola elementare – apparendo sempre più esile. Il “Daily Beast” si chiede se su Kate non aleggi il fantasma di Lady D, che era afflitta da disturbi alimentari di vario genere, più volte raccontati in interviste. Senza dubbio mettendo a confronto le immagini della vita di Kate prima, da borghese, e successivamente da nobile acquisita, le differenze sono tantissime. Pare che anche sua madre Carole non approvi questo passaggio della figlia dalla taglia 8 alla 6 (la 38 e la 36 italiane). C’è poi Elisabetta Canalis, sempre più muscolosa e atletica dopo la partecipazione a “Dancing with the Stars”, che si è messa in regola con il regime alimentare disintossicante del nuovo fidanzato, Steve O, il re di Jackass. Dal 2008 infatti il divo di Mtv deve stare alla larga dagli alcolici e dagli stravizi in genere se non vuole tornare a soggiornare in una clinica di riabilitazione. Elisabetta si è adeguata al suo innamorato, anche a rischio di perdere ulteriormente peso, lei che di per sé è filiforme.

Arisa invece della sua nuova linea ne fa così vanto da essere finita sulla copertina di Vanity Fair la settimana scorsa. La terza classificata all’ultimo festival di Sanremo non si imbarazza a raccontare che la perdita di peso giova alla sua vita sentimentale e che i maschi che la incontrano la guardano con desiderio. «Il mondo è pieno di uomini che ti dicono “mi vai bene così come sei” solo per non sentire che ti lagni. Ma non è vero: se sei grassa, a disagio con te, non ti piaci e non piaci a lui. “Sei bella sempre” è una frase bugiarda». Siamo felici per te Rosalba, ma era proprio il caso di ribadire il concetto mostrandoti nuda?