Google+

Petizione a Renzi perché l’Europa faccia qualcosa di concreto per i cristiani perseguitati

agosto 11, 2014 Redazione

Durante il semestre italiano, il Governo Renzi ha la possibilità di impegnarsi nella difesa della vita di migliaia di cristiani perseguitati

siria-islam-crocifissione-raqqa-cristianiTratto da CitizienGo – Meriam Yehya Ibrahim è salva. Non lo sono purtroppo innumerevoli uomini, donne, neonati, bambini e anziani cristiani in Paesi come Iraq, Siria, Nigeria, Camerun, Sudan, Pakistan, Somalia ed Egitto, giusto per elencarne alcuni. I cristiani sono obbligati a lasciare le proprie case. Vengono incarcerati per blasfemia, mentre le chiese vengono bruciate e i fedeli sistematicamente massacrati. Le ragazze vengono rapite ed obbligate a sposarsi contro la loro volontà.

Durante il semestre italiano di presidenza presso il Consiglio Europeo, il governo italiano si è impegnato a difendere e promuovere la libertà religiosa e di combattere la violenza e la discriminazione per motivi religiosi. Nel programma ufficiale del semestre si legge: “Nel mantenere alta l’attenzione sulla violenza settaria e sulle discriminazioni, la Presidenza sosterrà le iniziative comunitarie in materia di libertà di religione o credo e la protezione delle minoranze religiose, anche in relazione all’impegno dell’Italia a favore della prevenzione dei genocidi e dei meccanismi di allarme rapido”.

Il 24 luglio scorso, Meriam è arrivata a Roma grazie all’intervento del governo italiano ed è finalmente salva dalla pena di morte. Durante il semestre italiano, il Governo Renzi ha la possibilità di impegnarsi nuovamente nella difesa della vita non solo di una persona, ma di migliaia di cristiani perseguitati.

Chiediamo ai destinatari della petizione, in base alle Risoluzioni 1928 (2013) e 1957 (2011) dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa e in base a diversi documenti dell’UE (Incontro del Consiglio 3309 del 14-15 aprile 2014, Conclusione del Consiglio dell’UE del 12 aprile 2012, incontro 3069 del Consiglio per gli Affari Esteri del 21 febbraio 2011, conclusioni degli incontri del Consiglio degli Affari Esteri del 31 gennaio e del 10 aprile 2011), di rispettare gli impegni riguardanti la libertà religiosa e di fede, di elaborare politiche di sviluppo di asilo e di gestire le relazioni europee con altri Paesi in base al loro rispetto della libertà religiosa.

La petizione è indirizzata a Matteo Renzi (presidente di turno del Consiglio dell’Unione Europea), Federica Mogherini (Ministro degli Affari Esteri), Elman Brok (presidente della Commissione Esteri del parlamento Europeo) e Herman Van Rompuy (presidente del Consiglio Europeo).

Qui per firmare

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

7 Commenti

  1. Clo says:

    E il vaticano e il Papa?
    allego queste parole di Socci che descrivono senza aggiungere ne’ togliere nulla a cio’ che sta accadendo.

  2. Clo says:

    non vi credevo cosi papisti..
    ci riprovo

    • michele says:

      Le parole di Socci a cui fai riferimento le ho lette anche io. Antonio è sempre bravo, ma stavolta esagera. Francesco è stato finora impeccabile.

  3. beppino says:

    Ho firmato ma giusto per rispetto comunque dovuto a questa istituzione laicista e con la mezza convinzione che é tempo perso.

  4. maria fratalocchi says:

    E’ importante ed urgentissimo aiutare i cristiani perseguitati

  5. domenico says:

    in effetti, Renzi si è fatto vedere al raduno degli scout; ora ha l’occasione per dimostrare che non era lì solamente per cercare consensi…

  6. filomena says:

    Ma perché solo i cristiani e non tutta la popolazione irachena perseguitata da questi pazzi furiosi?

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.