Il fuco Macron o l’ape regina Le Pen

Se il tifo è legittimo – e noi anzi l’abbiamo incoraggiato – non sembra così appropriato spacciarsi per il cugino gigliato di Macron (vero Matteo Renzi?) o peggio illudersi di un effetto domino

Oltre i Masaniello ma anche oltre le élite

Il primo errore è fare di tutti i demagoghi un fascio. È la logica con cui un ceto politico in declino si scava la fossa invece di cogliere l’occasione per cambiare

Antipolitici sarete voi

Per il filosofo “infrequentabile” Alain de Benoist l’ascesa dei Trump, dei Le Pen e degli euroscettici è tutto il contrario di un fenomeno illiberale. Intervista

La compagnia del dissenso

Dalla Polonia all’Italia passando per la Francia, s’avanza in tutta Europa uno strano “populista”. Che cos’hanno in comune Orban e Lindo Ferretti, Chesterton e l’ateologo Onfray?