Ciancimino ha scelto il M5S: «Io e tutta la mia famiglia abbiamo votato Grillo»

Il figlio del sindaco mafioso don Vito Ciancimino ha rivelato alla Zanzara il suo voto alle recenti elezioni regionali. «Lui non lo sapeva, perché altrimenti sarebbe tornato indietro a nuoto»

Intervenendo al programma radiofonico La Zanzara, Massimo Ciancimino ha detto di avere votato alle recenti regionali siciliane il Movimento 5 Stelle. «Ho votato Grillo», ha detto Ciancimino, che poi ha aggiunto: «Io e tutta la mia famiglia abbiamo votato per Grillo. Lui non lo sapeva, perché altrimenti sarebbe tornato indietro a nuoto». Ciancimino è figlio del sindaco mafioso don Vito Ciancimino, ed è attualmente indagato per il tesoro del padre investito in una maxi discarica a Bucarest, oltre che essere imputato nel processo sulla trattativa Stato-mafia.

Ciancimino, durante la trasmissione ha parlato anche del neopresidente Rosario Crocetta: «Per la Sicilia è un’occasione persa di cambiare radicalmente. Non basterà per eliminare i forestali, non ha i numeri e sarà costretto ad appoggiarsi ai soliti noti. Il voto mafioso? Basta vedere con chi è alleato Crocetta, con l’Udc. Il voto mafioso e clientelare è ben riconoscibile anche stavolta. Il presidente sarà limitato nelle sue scelte. E a parte i grillini, io che sono un esperto di riciclaggio posso dire che non ci sono facce nuove».

«Ma quanti soldi ha all’estero?», gli hanno chiesto i conduttori della trasmissione. Risposta: «È un tesoro a mia insaputa, perché non si riesce neppure ad avere una stima precisa da parte della magistratura».