Juve-Jovetic, Pradé rallenta la trattativa. E Mourinho gongola

Ieri il ds viola ha mandato un segnale chiaro ai bianconeri: Jovetic costa 30 milioni, no contropartite tecniche. «La Juve non ha fatto passi avanti». E dall’Inghilterra danno il montenegrino verso il Chelsea.

«La nostra proprietà è stata chiara e quello che ha detto è legge per noi. Il prezzo per Jovetic è 30 milioni di euro e la Fiorentina non accetterà contropartite tecniche per cederlo». A dirlo è il ds della Fiorentina Daniele Pradé, facendo intendere come sia in salita la strada che porta il montenegrino alla Juve. Ieri quindi la trattativa ha registrato un rallentamento netto, con le parole della dirigenza viola a minare ciò che fino ai giorni scorsi sembrava un’intesa ritrovata tra le due città, sulla base di un’offerta tonda dei bianconeri, ossia i 18 milioni promessi ai viola più il cartellino di Luca Marrone. Invece ora da Firenze fanno sapere che non basta. «Lo ribadisco, Jovetic non è sul mercato e non ci interessano contropartite tecniche e comunque per il momento non ci sono arrivate proposte dalla Juve né da altre squadre. La Juve non ha fatto passi avanti. Cognigni-Ramadani è stato un incontro di cortesia. Non abbiamo nessuna proposta nemmeno dall’estero». Non è chiaro se la mossa di Pradé punti a far alzare l’offerta dei bianconeri o a bloccare del tutto la trattativa, resta il fatto che, se fino alla scorsa settimana a Firenze si parlava in maniera abbastanza chiara di cedere il montenegrino, ora c’è invece uno stop. E Mourinho, appena arrivato a Stamford Bridge, potrebbe farci un pensierino: per la stampa inglese Jovetic è uno degli obbiettivi più appetiti del suo Chelsea. Intanto i bianconeri si avvicinano sempre di più ad Angelo Ogbonna: col Torino si sarebbe arrivati ad un accordo sul prezzo, 13 milioni, cifra ragionevole per la Juve ben distante dalla valutazione, forse eccessiva, che Cairo mesi fa aveva fatto per il centrale (20 milioni). Il Milan, che aveva messo gli occhi sul centrale di colore, nelle ultime ore appare molto più defilato e a questo punto potrebbero risultare decisive alcune contropartite: Gabbiadini e Marrone fanno gola al club Granata.

LE ALTRE NOTIZIE DI CALCIOMERCATO:

– ROMA, STEKELENBURG AD UN PASSO DAL FULHAM. L’accordo tra il portiere Marten Stekelenburg e il Fulham è ad un passo da essere raggiunto. Il Corriere dello Sport ieri rilanciava le battute di Franco Baldini, che spiegava di essere stato a Londra proprio per trattare la vendita dell’estremo difensore olandese: restano ancora alcuni dettagli da limare, ma l’accordo di massima c’è. E lo stesso giocatore ieri ha twittato con sicurezza: «È certo, la prossima stagione sarò il portiere del Fulham».

– INTER, PAULINHO APRE AI NERAZZURRI: «CI ANDREI VOLENTIERI». «L’ho detto e lo ripeto, all’Inter ci andrei molto volentieri. È un club conosciuto in tutto il mondo. Chi non vorrebbe indossare quella maglia?» Lunga intervista oggi sulla Gazzetta dello Sport al centrocampista del Corinthians Paulinho, obbiettivo di mercato dei nerazzurri. Il ragazzo sta preparando la Confederations Cup con il Brasile, ma trova comunque il tempo per strizzare l’occhio a nerazzurri: «L’Inter va bene anche senza coppe perché sicuramente avrà voglia di rivincita. Stiamo parlando di un club che pochi anni fa ha conquistato tutto. Però, se mi vuole deve farsi avanti con un’offerta giusta. Non sono un ragazzino. In Brasile sto bene, gioco nel Corinthians, una società forte, una società amata. E nella Selecao sono uno dei titolari. Il gol che ho segnato al Maracanà, nel giorno della sua inaugurazione, mi farà entrare nella storia. Insomma, per lasciare tutto questo devo avere le motivazioni giuste».

– NAPOLI, LA LISTA DI BENITEZ: MASCHERANO E REINA. Secondo quanto riporta Gianluca Di Marzio, Rafa Benitez avrebbe presentato al ds Bigon l’elenco dei nomi che vorrebbe per il suo Napoli. Piace, è vero, Mario Gomez, ma l’arrivo del tedesco è connesso alla partenza di Edinson Cavani. Ancor più gradito all’allenatore spagnolo sarebbe invece Javier Mascherano, che già con Rafa era al Liverpool e che da lui sarebbe già stato contattato: il 28enne argentino costa caro però, 20 milioni, ed è legato al Barcellona da un contratto fino al 2016 da 6 milioni a stagione. De Laurentiis potrebbe buttarsi in un’operazione super, acquistando il cartellino del giocatore e garantendogli un contratto da 5 milioni fino al 2017. Altro pupillo invece del neo-allenatore dei Partenopei è Pepe Reina, appena lasciato libero dal Liverpool: potrebbe ricongiungersi con il suo vecchio manager qualora De Sanctis salutasse il San Paolo.

– MILAN, CHIACCHIERATA PER BELFODIL. «Galliani ha chiesto Belfodil? C’è stata una chiacchierata, Ishak è un calciatore molto giovane che ha fatto benissimo nell’ultima stagione. È chiaro che le big lo seguano con attenzione». Sono le parole di Tommaso Ghirardi a Speciale Calciomercato di Sky, che rivelano come il Milan da tempo stia valutando il 21enne franco-algerino, quest’anno messosi in grande mostra al Tardini. L’attaccante piace ad Allegri e a tutto l’ambiente rossonero per la sua abilità a svariare sul fronte offensivo, e già lo scorso gennaio, ancor prima dell’acquisto di Balotelli, c’erano stati alcuni contatti tra le due società.