Sfogo sessista contro il Mondiale di calcio femminile

Quando il New York Times arriva a rimproverare le giocatrici americane per avere umiliato le avversarie perché umiliare è una cosa da maschi, beh, allora anche il Correttore può dire quel che pensa veramente

La sceneggiata di Serena Williams e la lezione di Osaka

La grande tennista americana perde la finale degli Us Open e accusa l’arbitro di «sessismo», il Nyt rincara la dose e accusa una pungente vignetta di «razzismo». La 20enne giapponese dà a tutti lezioni di stile

Mondiali. Perché la grande stampa tifa Francia in finale

Il Washington Post elogia i galletti perché rappresentano «il multiculturalismo e il coraggio dei migranti che raggiungono il successo nonostante la discriminazione». Ma Jules Rimet non diceva di non buttarla in politica?

Ode a Buffon, uno che ci mette la faccia

Buffon è così, come appare ed è questo che mi piace in lui, che non fa calcoli per apparire migliore o diverso da quello che è, come invece fanno tanti altri