Atto intimidatorio contro Ferrentino, sindaco valsusino critico coi No Tav

Ex leader del movimento si trova oggi su posizioni più dialoganti, ma continuano contro di lui atti di vandalismo.

Grave atto intimidatorio, da cui sin ora non si è dissociato alcun esponente del fronte istituzionale No -Tav. Il sindaco di Sant’Antonino di Susa Antonio Ferrentino (Pd) è stato vittima, nella notte tra ieri ed oggi, di un gesto che lancia tristi ombre sulla situazione in Val di Susa. Le gomme della sua auto, che era parcheggiata nel garage del condominio, sono state tagliate e nel locale sono stati sparpagliati i volantini di un convegno che Ferrentino, insieme ad alcuni parlamentari del Pd, ha organizzato per il prossimo 22 ottobre ad Avigliana sullo sviluppo della Val Susa e sulla Tav. Al confronto parteciperanno tra gli altri il commissario Mario Virano, il sottosegretario alle Infrastrutture Guido Improta, il procuratore capo di Torino Giancarlo Caselli e il direttore di Ltf, Marco Rettighieri.

Per Ferrentino, ex presidente della Comunità montana della Valsusa ed ex leader del movimento No tav, che negli ultimi anni è passato ad una posizione più dialogante, si tratta del quinto danneggiamento subito dal 2006 ad oggi. ”Tanto che – osserva Ferrentino con un filo di ironia – non mi assicurano più l’auto per atti di vandalismo e devo intestare l’assicurazione a mia moglie”.

“Questo ennesimo atto di intimidazione – ha commentato Stefano Esposito, che con Ferrentino ha pensato il meeting aviglianese – è evidentemente mirato ad impedire il convegno in cui è prevista la partecipazione del sottosegretario ai Trasporti ed alle Infrastrutture Guido Improta e le conclusioni di Stefano Fassina, responsabile Nazionale Economia e Lavoro del Pd”. E mentre dal Pd locale a trazione No Tav non si alza praticamente nessuna voce a sostegno di Ferrentino, Esposito parla senza eufemismi di “gesti mafiosi e fascisti”. Solidarietà, con richiesta di pene forti agli autori di simili gesti, anche da parte dell’on. Agostino Ghiglia, vicecoordinatore Pdl Piemonte.