Google+

Bello il mondo senza nucleare, ma il Giappone perde 33 miliardi di dollari in un anno

maggio 9, 2012 Leone Grotti

Il Giappone ha spento sabato scorso l’ultimo reattore nucleare. Nel solo 2012 le nove compagnie energetiche nipponiche perderanno 2,7 trilioni di yen, come rivela un allarmato ministro dell’Industria.

Nove compagnie energetiche in Giappone perderanno nel 2012 2,7 trilioni di yen, cioè 33,8 miliardi di dollari, se tutti i 54 reattori nucleari del paese, l’ultimo dei quali è stato spento sabato scorso, rimarranno inattivi fino alla fine dell’anno. Lo ha rivelato il ministro dell’Industria nipponico, dichiarando che bisognerà usare enormi quantità di (costosissimo) combustibile per assicurare al paese l’energia di cui ha bisogno.

Lo scorso 7 maggio il ministro ha riunito una commissione per discutere degli approvvigionamenti energetici e del loro costo, ragionando sui dati economici forniti dalle compagnie energetiche. Le nove società del paese hanno perso nel 2011 1,5 trilioni di yen. A parte la Okinawa Electric Power Co., che non gestisce una centrale nucleare, le riserve di capitale delle altre otto sono scese in un anno da tre trilioni di yen a 2.1 trlioni di yen.

Se andrà avanti così, le riserve saranno esaurite alla fine dell’anno. Le compagnie energetiche giapponesi avevano messo da parte dei capitali per fronteggiare emergenze o improvvisi aumenti del costo del carburante, ma dopo il terremoto e lo tsunami dell’11 marzo scorso, che ha causato l’incidente nucleare di Fukushima, il governo ha spento di fatto e temporaneamente tutti e 54 reattori del paese.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download