Serie tv 2012: si parte con Alcatraz, di J.J. Abrams

Un nuovo anno ricco di serie tv è all’orizzonte. Dopo il flop di Undercovers J.J. Abrams ci riprova con Alcatraz, mentre Kiefer Southerland è il protagonista della serie Touch. Tante le novità: Are you there, Chelsea?, River e Smash sono solo alcuni dei titoli pronti a far impazzire i serial addicted

Per gli amanti delle serie tv americane non esistono vacanze estive o natalizie, le ferie sono solo pause in cui dover stare lontano dalle proprie dipendenze televisive, e la ripresa delle attività lavorative spesso coincide con la messa in onda di nuove attesissime puntate. Il 2012 appena cominciato promette di regalare al pubblico molte novità, senza dimenticare le nuove stagioni delle serie più amate, Grey’s Anatomy, Private Practice, The Secret Circle e The Vampire Diaries su tutte, appena ripartite. L’11 gennaio parte Are you there, Chelsea?, tratta da un romanzo della comica americana Chelsea Handler, che racconta la storia di una giovane cameriera ossessionata dall’alcol, dal sesso e da dipendenze di vario genere. Una sorta di Californication al femminile insomma.

Il 16 gennaio, su Fox America ben due ore di pilot daranno il via ad Alcatraz, la nuova serie nata dalla mente di J.J. Abrams, il cui nome si associa immediatamente per istinto di Pavlov a Lost. Reduce dal flop di Undercovers, che aveva come protagonisti due spie – interrotto a soli due episodi dalla fine della prima stagione –  il papà dei sopravvissuti più famosi al mondo torna al suo vecchio amore e concentra tutta la storia su un’isola, quella del famoso carcere che dà il titolo alla serie. I nostalgici saranno contenti di ritrovare l’attore che intepretava Hurley, Jorge Garcia all’anagrafe, con tutti i suoi simpatici chili, uno dei detenuti che scompare e poi riappare. La storia è raccontata attraverso il classico espediente narrativo dei flash back. I punti di contatto con Lost sembrano tanti, ma questo non è un buon motivo per partire scettici.
 

Una bella dose di paranormale aspetta i telespettatori il prossimo 7 febbraio sulla rete Abc dove andrà in onda la prima puntata di River, prodotta dalla Amblin, la casa di produzione di Steven Spielberg. Il protagonista, Emmet, è un personaggio televisivo che insieme alla sua famiglia scompare durante un viaggio in Amazzonia. La sua troupe e i suoi amici condurranno un viaggio per ritrovarlo. Anche qui, natura minacciosa alla Lost e ingredienti misteriosi che catturano sempre. I fan di Kiefer Sutherland, il volto di 24, saranno felici di rivederlo il 25 gennaio in Touch, trasmesso da Fox in una special preview. La trama ruota attorno a Jake, padre di un bambino autistico di livello grave, il cui l’unico modo di reagire sembra essere smontare le parti dei cellulari malfunzionanti e rimetterli in sesto. Quando capisce che le procedure che adotta per farlo sono per comunicare cose che si avvereranno nel futuro tutto cambia.

Quelli ultimamente delusi dalle gag non più fresche e cariche di stupore di Glee, forse potranno consolarsi con l’arrivo di un nuovo telefilm musica. Si tratta di Smash, trasmesso dalla Nbc e prodotto dall’ormai onnipresente Spielberg, che nelle vesti di produttore sembra più a suo agio che in quelle da regista. In Smash un gruppo di attori di Broadway sono impegnati a mettere in scena uno spettacolo incentrato sulla vita di Marilyn Monroe. Questi gli appuntamenti per la prima parte dell’anno. Non c’è che da annullare gli impegni, prenotare un posto sul divano e gustarsi tutte, ma proprio tutte le premiere.