Gli zombi sono tra noi e sfruttano i precari

Bell’esordio per “Solferino 28 anni”, il blog del corriere.it per noi ggiovani d’oggi.

Bell’esordio per “Solferino 28 anni”, il blog del corriere.it per noi ggiovani d’oggi. Uno dei primi post apparsi in questo spazio ggiovane è di Luca Mastrantonio, un ggiovane giornalista 32enne appassionato di film sui morti viventi, che osserva ggiovanissimamente come a ben vedere «gli zombi sono intorno a noi»: zombi è «il barone universitario che sfrutta il ricercatore precario», per esempio, ma anche il terribile baby pensionato, oppure chi «sul posto di lavoro guadagna il doppio di te e magari lavora la metà».

FOLLA Ben detto caro Luca. «Zombi è chi vive a carico di altri», chi «agisce senza coscienza, chi fa l’uomo-folla». E solo il cielo sa quanto abbiamo bisogno di un po’ di coscienza, oggigiorno. E di ggiovani che escano dalla folla. Invece siamo circondati da zombi: evasori, assenteisti, falsi invalidi, anziani non iscritti a Facebook. Peggio di questi c’è solo il giornalista del Corriere che a 32 anni si crede ancora ggiovane e scrive ai ggiovani che il mondo odia i ggiovani. Ai bei tempi noi a quell’età ce li mangiavamo a colazione, i ggiovani.