Europa League, passa la Lazio fuori la Roma

Per la Lazio la partita contro il Rabotnicki è una fomalità. La squadra di Reja accede all’Europa League senza difficoltà, mentre la Roma è già fuori. Nonostante il gol di Perrotta nei primi minuti della partita, i giallorossi non riescono ad allungare il passo e si fanno riprendere dallo Slovan Bratislava che pareggia nel secondo tempo

Forte del 6 a 0 dell’andata la squadra di Reja, con le riserve in campo, si sbarazza del Rabotnicki con un 3 a 1. A firmare le reti Hernanes e doppietta di Rocchi (a quota 99 con la Lazio). Diverso il discorso per la Roma che doveva ribaltare la sconfitta dell’andata. In campo questa volta c’è capitan Totti. Solo tribuna per Marco Borriello (ormai sul mercato), Enrique gli ha preferito ancora una volta il giovane Caprari.

 

Lo spagnolo prosegue con la sua politica dei giovani, ma per il momento non dà frutti, e il primo obiettivo stagionale sfuma ancor prima di iniziare. I giallorossi davanti a 50 mila tifosi sprecano tantissime palle gol e dopo il vantaggio di Perrotta (11mo del primo tempo), non riescono a chiudere la partita. E secondo il più classico “gol sbagliato gol subito” lo Slovan Bratislava trova il gol del pareggio al 37mo del secondo tempo. Dieci minuti prima del pareggio Enrique toglie Totti e inserisce il giovane Okaka, il pubblico di fede romanista fischia il tecnico per la decisione presa e la Roma si sfalda. Il gol del pareggio toglie ogni speranza di qualificazione. Male Bojan che sbaglia 3 gol già fatti, meglio di lui il giovane Caprari, che si muove bene, lotta e si crea qualche buona occasione che però non riesce a sfruttare. Anche l’altro spagnolo Angel ha due buone occasioni, ma per la Roma non è serata. Insieme alla Lazio in Europa League ci sarà l’Udinese, eliminata dai preliminari della Champions.