Trequartista cercasi: il Milan si butta su Diamanti

Concorrenza con la Juventus per il giocatore del Bologna: sarebbe un’ottima chioccia per Saponara, ma i rossoneri prima devono sfoltire la rosa. Il toscano costa 10 milioni.

Diamanti, ora il Milan fa concorrenza alla Juventus. Perché serve trovare un valido trequartista che soddisfi le voglie tattiche di Berlusconi, perché il pratese sarebbe ottimo per far crescere un giovane promettente come Riccardo Saponara, perché il prezzo del suo cartellino è tutto sommato contenuto, ancor di più il suo stipendio, e infine è italiano, particolare non da poco vista la linea “azzurra” che ora i rossoneri stanno cercando di seguire.

LA STIMA DI ALLEGRI. Vincere forti di un’anima italiana che sappia dar vita ad un ciclo. Come spiega La Gazzetta dello Sport, tutti questi sono gli elementi che danno linfa alla trattativa tra Milan e Bologna per arrivare ad Alessandro Diamanti. Ancora non c’è nulla in tavola, se non la simpatia di Massimiliano Allegri per il numero 23 del Bologna cercato dagli uffici rossoneri già lo scorso gennaio, quando al Milan serviva trovare volti nuovi da offrire all’attacco, e così arrivò Balotelli. Precoce era, pochi mesi fa, chiamare uno come Alino, che mai avrebbe lasciato Bologna per andare a fare panchina a San Siro, messo in fondo alla lista dei favoriti per una maglia da titolare.

ARRIVA SOLO SE QUALCUNO PARTE. Ora però le cose potrebbero cambiare, perché il Milan sfoltirà sicuramente la rosa, lasciando partire tanti giocatori che potenzialmente sarebbero in competizione con Diamanti. 30 anni compiuti un mese fa, arriverebbe però solo se i rossoneri riescono davvero ad alleggerire il gruppo, visto anche il bisogno di Galliani di trovare capitale fresco da investire. Alino costa 10 milioni, e alla luce anche dell’interesse storico di Conte, al momento pare più vicino alla Juventus, più in grado ora di fare l’offerta giusta per lui. Ma il Milan potrebbe fare la giusta concorrenza.

Seguici su Tempi Sport