La coppa delle sorprese è finita: record Uruguay sul tetto d’America

Con la vittoria per 3-0 sul Paraguay, l’Uruguay si aggiudica la 15ma Coppa America della sua storia, quella con cui supera anche l’Argentina. La celeste di Tabarez grazie a Suarez e alla doppietta di Forlan schianta i biancorossi, che fino ad ora si erano salvati solo grazie al numero uno Justo Villar

In Coppa America le sorprese sono finite. Nella finale tra Uruguay e Paraguay vince la favorita, la più forte, la più completa: la celeste di Tabarez schiaccia 3-0 i biancorossi dell’Albirroja. Niente ha potuto l’eroe, fino a quel momento, del Paraguay, il numero uno Justo Villar. La nazionale orfana del tecnico Martino e del suo vice, squalificati dopo la mega rissa nel finale della partita contro il Venezuela, era guidata dall’allenatore delle giovanili.

Il muro che ha eretto davanti al portiere ha resistito 12 minuti. Poi Suarez, prototipo dell’attaccante moderno, si inventa un sinistro che supera Villar con l’aiuto del palo. L’Uruguay avrebbe l’occasione di raddoppiare più volte, ma la maledizione del gol che ha colpito Forlan (più di un anno senza reti in nazionale) sembra proprio non volerlo mollare. Fino al 42′: palla riconquistata dall’ottimo Diego Perez, centrocampista del Bologna, che serve a Forlan una palla che dev’essere solo spinta in rete. L’attaccante questa volta non sbaglia e con un potente sinistro fa il 2-0.

Nel secondo tempo non c’è partita, la celeste controlla il risultato e allo scadere riesce a fare il terzo gol, ancora con Forlan che in contropiede pone fine alla sfida. Con il numero 10 azzurro diventa anche il marcatore più prolifico della nazionale di tutti i tempi (32 reti) e con la vittoria l’Uruguay è ora la nazionale che ha vinto più volte la Coppa America: 15 volte, contro le 14 dell’Argentina.