Petrolio. Una guerra mondiale

Un conflitto “senza esclusione di pozzi” che non produce montagne di morti ma sta facendo a pezzi interi paesi. E non ci sono tregue in vista. Perché riguarda anche il controllo dell’islam