L’intelligenza artificiale ti spia. Per fortuna è stupida

Gli assistenti vocali di Google e Amazon pensati per la casa agiscono di testa loro con risultati inquietanti. Gli algoritmi decideranno presto anche chi assumere, ma c’è qualcosa che ancora non funziona

  • 24
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    24
    Shares

Se i robot sono intelligenti possiamo mangiare tranquilli

Concepita per combattere la fallacia umana, l’intelligenza artificiale cade nei tranelli più scemi della rete. «Colpa dei vostri stereotipi», dicono gli esperti. Meno male, diciamo noi

  • 54
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    54
    Shares

I robot ci parlano ma non favellano

Per i linguisti Andrea Moro e Lucio D’Arcangelo la capacità di esprimere idee e percezioni è troppo misteriosa per essere riprodotta. Ecco perché gli automi non avranno mai un autentico pensiero

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’innovazione fa la forza

Dice Putin che «chi controllerà l’intelligenza artificiale controllerà il mondo». Nella Silicon Valley ci provano da decenni. Ma oggi la sfida è anche tenere testa ai concorrenti. La Cina sopra tutti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cercasi personale, meglio se digitale

Chiaro che le imprese per essere competitive dovranno «abbracciare la rivoluzione robotica». Perfino i risparmi ormai può gestirli un consulente virtuale. Si salveranno i lavoratori? Studi e scenari

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il giorno in cui saremo sorpassati per sempre

Nel futuro avveniristico e desolante preconizzato da Harari, il flusso onnipotente dei dati libererà la terra da tutti i mali e i difetti del presente. Compresa la morte. E l’uomo stesso

  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

Restare umani, tornare divini

Il cavaliere non gioca più a scacchi con la morte, la compagna che apre il varco; combatte contro il disanimato metallo della intelligenza artificiale

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Blade Runner (o delle macchine che sperano nei miracoli)

Il film di Scott poneva domande radicali su rapporto tra creatura e creatore. Villeneuve porta il problema all’estremo mettendo nei suoi replicanti il desiderio di procreare. Per diventare fino in fondo padroni del proprio destino

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •