Vincere la pace tra le macerie della Siria

Incontri coi ministri, il gran muftì e il patriarca cattolico. Reportage senza pregiudizi e formalità da un paese fiaccato da sei anni di conflitto, ma che conserva una sua identità

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quasi quasi voto Assad

Perfino l’inviato ad Aleppo del New York Times è costretto a riconoscere «la realtà di una ribellione corrotta, brutale e rovinata dai suoi sponsor stranieri»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una passeggiata nell’apocalisse siriana

«Niente qui sarà più lo stesso, ma almeno non vivremo con la paura di avere l’Isis come vicino di casa». Per le strade di Aleppo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Verrà la Pasqua anche in Siria?

Avevano visto la pace prendere corpo dopo sei anni di conflitto. Sono arrivate le armi chimiche e poi le bombe yankee a rovinare tutto. «Lasciate il nostro popolo libero di risorgere». Parlano i cristiani

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Al Sisi, il rais indispensabile

Europa e Stati Uniti si erano illusi di favorire la nascita di un islam democratico in Medio Oriente. La caduta dei tiranni tanto impresentabili quanto necessari ha lasciato la regione senza regole

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •