Stasera in tv 17 Again – Ritorno al liceo, più che un film un lungo spot ai capelli di Zac Efron

Una passeggiata indietro nel tempo per scoprire com’era bella l’adolescenza. Peccato che a incarnarla sia un belloccio con una frangetta da denuncia

Stasera alle 23.22 su Premium Cinema Emotion c’è 17 Again – Ritorno al liceo. Che ci fanno nello stesso film l’idolo delle ragazzine Zac Efron e l’indimenticato Chandler di Friends Matthew Perry? Sono le due facce dello stessa, banale medaglia. Hollywood adora mettersi a pasticciare con il tempo, peccato che il gioco non gli riesca quasi mai. La storia è una sequela di banalità: Perry è Mike, quarantenne insoddisfatto della carriera e della famiglia che riesce magicamente a tornare indietro e a rivivere nei panni di un diciassettenne (Efron). Questa gita indietro nel tempo gli fa riscoprire la bellezza della vita e dei suoi affetti.

EFRONCENTRICO. Nulla di nuovo sullo schermo, 17 Again è solo la stessa storia trita e ritrita (vedere Da grande con Pozzetto e il remake americano Big) con l’aggiunta di un bel ragazzotto modaiolo che conquista tutti e un ex stella della tv che non riesce proprio a trovare il suo posto nel mondo. Il risultato è un filmetto di terza, quarta categoria, dove tutto sembra andare in una sola direzione: dimostrare quanto sia figo e trendy Zac Efron, come se alle trentenni gliene importasse qualcosa e come se le adolescenti non lo sapessero già. Il film ruota attorno alla sua figura, la macchina da presa indugia in maniera fastidiosa sui suoi capelli, sugli occhiali da sole, sul sorriso smagliante, sull’andatura sicura e tutto il resto.

POVERO CHANDLER. Il film di Burr Steers è un’ode al nulla, una cozzaglia di frasi romantiche che meritano almeno una citazione: «Un giorno troverai il tipo giusto per te che sarà come il sole: sorgerà e tramonterà con te» e di amicizie qualunquiste e superficiali dettate solo dal comune vestire. Matthew Perry è l’ombra di se stesso, lontano anni luce dai fasti degli anni Novanta, quando una sola battuta sul divano del Central Perk gli permetteva di guadagnare migliaia di dollari. Di lui il cinema non sa che farsene, mentre Zac Efron ha conquistato un posto d’onore nelle commedie “sole, cuore e amore. Non lasciatevi trascinare nel baratro e cambiate canale. Su Rai Movie alle 23.00 c’è Troppo forte, di e con Carlo Verdone con il grande Alberto Sordi.