Stasera in tv Titanic, se avete resistito per sedici anni perché mollare proprio adesso?

Ancora Jack e Rose. Tra zattere troppo strette, rossetti indelebili, missioni impossibili e una canzone che non è più un tormentone ma un tormento.

Stasera alle 21.10 su Sky Cinema 24 c’è Titanic. Ci sarà qualcuno al mondo che non ha ancora visto il film di Cameron con Kate Winslet e Leonardo DiCaprio? Se ci fosse davvero lì fuori qualcuno rimasto immune al fascino titanico della pellicola, sarebbe meglio che rimanesse tale.

JACK E ROSE. Perché dopo una montagna di Oscar, di visioni, di canzoni e di iceberg, anche per Titanic dovrebbero partire i titoli di coda. Il film racconta di un amore impossibile nato a bordo di una nave che non arriverà mai a destinazione, con la bella Rose che ne fa di tutti i colori ma sempre con il rossetto sulle labbra e il povero Jack che muore perché la sua dolce metà non voleva stare stretta su un pezzo di legno nel mare ghiacciato.

LEO E KATE. Su Titanic è stato detto tutto e più di tutto, Kate Winslet l’ha più o meno rinnegato, così come ha rinnegato il rosso dei suoi capelli e i chili di troppo, Celine Dion vive maledicendo la canzone My heart will go on (che però le ha fatto guadagnare migliaia di euro all’ora) e DiCaprio non si pronuncia più sul caso “nave+James Cameron”. Lui che odia l’acqua è dovuto stare ammollo in una piscina per giorni e giorni, mentre regista e direttore della fotografia trasformavano la piscina nell’oceano. Un ammollo infinito in cambio dello status di divo. Cameron, invece, da quel momento è diventato ancor più ossessionato dai misteri del mare, spendendo gran parte dei guadagni in documentari e spedizioni impossibili. Correva l’anno 1997, al cinema non si trovava un posto nemmeno a presentarsi con la zattera e tutti parlavano solo di Titanic. Tra le milioni di persone che piangevano nelle sale buie di tutto il mondo qualcuno non c’era e ha resistito alla tentazione per sedici anni. Non vorrà mica cedere adesso?