Stasera in tv Poliziotti fuori, pensavo fosse una commedia invece era un déjà vu

Poliziotto nero e poliziotto bianco insieme per una missione banale che diventa speciale. Complimenti per l’originalità

Stasera su Italia Uno alle 21.10 c’è Poliziotti fuori. Jimmy (Bruce Willis) e Paul (Tracy Morgan) sono due piedipiatti molto diversi tra loro. Il primo ha avuto qualche problema in passato ma è pronto a rimettersi in gioco, il secondo non fa altro che recitare battute cinematografiche ed è ossessionato dal timore che sua moglie possa tradirlo. La coppia deve risolvere un caso facile facile. Almeno all’apparenza.

BUDDY MOVIE.  Al peggio non c’è mai fine, peccato che dentro ci sia finito pure Bruce Willis. Il duro a morire non riesce a stare lontano dal cinema, a tal punto che nella sua chilometrica filmografia compare di tutto, dai capolavori (vedi Pulp Fiction) ai film dagli incassi stratosferici (vedi Il sesto senso) a pellicole spara tutto (la saga Die Hard) sino alle commedie. Poliziotti fuori è un perfetto esemplare di quest’ultima categoria. Un film dove il duro poliziotto bianco e il pigro e spaventato poliziotto nero ne combinano di tutti i colori prima di giungere a un faticoso lieto fine. Cosa c’è di nuovo? Nulla, proprio nulla.

UGUALE AGLI ALTRI. Il film segue l’esatto canovaccio dei polizieschi americani votati alla risata, dove la coppia di sbirri si bilancia perfettamente e c’è sempre quello sveglio e bello da una parte e quello poco scaltro e affascinante dall’altra. Anche in questa pellicola cambiando l’ordine degli attori il risultato non cambia: tutto già visto, dall’inizio alla fine, non c’è mai la sensazione che possa accadere qualcosa d’inaspettato o perlomeno insolito. Per non parlare delle battute… Ma ormai lo sappiamo, agli americani piace così. Meglio godersi la straordinaria performance di Will Smith in Alì, di Michael Mann su Iris alle 21.10.