Google+

Salvate Leah, «nelle mani di Boko Haram da 150 giorni perché cristiana»

luglio 23, 2018 Leone Grotti

La ragazzina di 15 anni non è stata liberata con le compagne dai terroristi perché «non si è voluta convertire all’islam». Appelli da tutto il mondo al presidente nigeriano Buhari

Sono passati più di 150 giorni, oltre cinque mesi, da quando Leah Sharibu è stata rapita in Nigeria da Boko Haram. Per celebrare la triste ricorrenza, i cristiani del Regno Unito e della Nigeria hanno rinnovato l’appello al governo retto dal musulmano Muhammadu Buhari perché si impegni a liberare la ragazzina cristiana di 15 anni.

IL RAPIMENTO. Delle 111 ragazze rapite il 19 febbraio dai terroristi islamici a Dapchi, nello stato di Yobe, 105 sono state liberate dopo l’intervento del governo il 21 marzo. Altre cinque sono morte nelle mani dei jihadisti. Una sola è ancora detenuta: Leah, che come dichiarato dagli stessi uomini di Boko Haram, non è stata rilasciata perché si è rifiutata di convertirsi all’islam.

«AMBASCIATRICE CRISTIANA». «Leah è diventata l’ambasciatrice del cristianesimo nella Repubblica di Boko Haram e chiediamo che possa tornare sana e salva a casa dai suoi genitori», ha dichiarato a maggio il segretario nazionale dell’Associazione cristiana pentecostale, il vescovo Emmah Isong. Il governo nigeriano insiste di essere in trattativa con i terroristi, sottolineando però che i colloqui sono difficili e «tortuosi».

APPELLI AL PRESIDENTE. Per la ragazzina cristiana si sono spese personalmente anche celebrità come la popolarissima cantante Onyeka Onwenu: «Presidente Buhari, io le chiedo di usare tutta la sua influenza e di tentare tutte le strade per fare pressione su Boko Haram perché liberi Leah, che ha scelto di rimanere fedele a Gesù Cristo».
Martedì, il padre della cristiana, Nathan Sharibu, ha scritto in una lettera inviata ai media locali: «Non abbiamo ancora notizie su nostra figlia. Abbiamo bisogno di aiuto da chiunque perché faccia pressione sul governo federale perché si impegni ad assicurare il rilascio di nostra figlia».

«PREGARE E PROTESTARE». Anche per questo, l’associazione Christian Solidarity Worldwide ha inscenato mercoledì, 150mo giorno di prigionia di Leah, una manifestazione davanti all’ambasciata nigeriana a Londra per  «pregare e protestare. Leah ha pagato a caro prezzo la sua fede. Preghiamo che Dio risponda alle nostre preghiere e che il governo nigeriano agisca».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.