Giornata Mondiale del Libro. La narrativa è lo strumento più efficace per raccontare dell’Uomo all’uomo

Il 23 aprile si celebra la Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’autore. Ecco alcune delle iniziative e degli eventi più interessanti

Noi ci crediamo davvero. Crediamo fermamente che la narrativa sia a tutt’oggi lo strumento più efficace per raccontare dell’Uomo all’uomo, specialmente se ancora “cucciolo”. Crediamo quindi valga la pena darsi da fare affinché i suddetti cuccioli imparino a dedicare il giusto tempo non solo ad allenare i muscoli con lo sport e la logica (se è così!?) con i videogiochi, ma anche ad ascoltare o leggere storie che parlano di loro.
Gaudemus! dunque, perché domani si celebra la Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’autore, patrocinata dall’Unesco con l’obiettivo di «incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell’umanità».

L’iniziativa è nata nel 1996 e viene celebrata il 23 aprile, poiché in quella data morirono nel 1616 tre importanti scrittori: Miguel de Cervantes, William Shakespeare  e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega. Poco importa che Cervantes e Garcilaso de la Vega siano morti il 23 aprile secondo il calendario gregoriano, mentre Shakespeare il 23 aprile secondo il calendario giuliano, all’epoca ancora in vigore in Inghilterra, e quindi dieci giorni dopo.
L’evento è noto anche come Giornata del Libro e delle Rose, poiché si riallaccia a una già consolidata tradizione catalana, inaugurata dallo scrittore Vincent Clavel Andrés. Il 23 aprile, infatti, è nel calendario liturgico la festa di San Giorgio, patrono della Catalogna e in questa occasione, secondo un uso medioevale ogni uomo regala una rosa alla sua donna. Nel momento in cui la giornata fu istituita e poi fissata proprio il 23 aprile, i librai catalani presero a regalare una rosa per ogni libro venduto quel giorno.
Questa data segna inoltre l’inizio del Maggio dei libri, la campagna nazionale promossa dal Centro per il libro e la lettura del nostro ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Detto ciò, siamo andati a spulciare il Web per individuare le iniziative organizzate per celebrare i libri e per quanto ci sembrino sempre poche e frammentarie, vogliamo segnalarne almeno alcune, le più curiose.

In Veneto, l’associazione Città invisibili nata dalla virtuosa collaborazione tra Regione Veneto, scuole, biblioteche e altre istituzioni locali, tra le varie iniziative proposte all’interno del progetto “23 aprile 2013 – giornata evento dedicata al libro e alla lettura”, promuove un gigantesco flash mob, che promette di trasformarsi in un cult della rete. L’evento coinvolgerà più di 800 scuole della regione e prevede che alle 9,15 del mattino del 23, tutti i bambini, i ragazzi, gli insegnanti, i bibliotecari, genitori, nonni, zii e quanti vorranno partecipare, convergano nella piazza del comune più vicina, portando ciascuno con sé il proprio libro preferito: al segnale convenuto, tenendo il libro ben visibile in mano, urleranno la frase: “I libri sono come la mente: funzionano solo se li apri!” e inizieranno a leggere per tre minuti uno stralcio della storia prescelta.

In Puglia, l’Associazione Biblio…in rete, che raggruppa le biblioteche di diversi istituti scolastici dislocati nel territorio della provincia di Bari, ha promosso presso gli alunni delle scuole di riferimento un concorso di scrittura creativa e un concorso di lettura, quest’ultimo decisamente più insolito e di conseguenza apprezzato. I bambini saranno chiamati a formare delle squadre di 7 componenti che dopo aver letto uno dei classici indicati si confronteranno in un campionato a quiz. La finalissima si svolgerà nel corso della grande Festa del Libro, in programma  nell’Auditorium dell’Istituto Statale don Milani.

A Roma, l’Associazione Culturale Libra 2.0, in collaborazione con altri enti, organizza all’interno delle stazioni Metro di Roma l’evento “Pagine Viaggianti”. Dalle 8.00 alle 20.00 di martedì 23 Aprile 2013 i cittadini potranno donare e ricevere libri all’interno delle stazioni Metro Santa Maria del Soccorso e Cornelia che per l’occasione diventeranno “stazioni culturali” e bookcrossing con performance di lettura di autori emergenti.

A Monza, all’interno del Collegio Guastalla è stato aperto un punto di bookcrossing intitolato “Il mondo è un libro da leggere”, mentre presso le Scuole San Biagio, martedì 23 si inaugura la Stazione dei “Libri in viaggio”. Qui ogni bambino è stato invitato a portare a scuola almeno due libri cari, all’interno dei quali inserire un cartiglio con un pensiero, una frase, un commento che dia ragione del perché quel libro è stato importante per lui. I libri nella Stazione saranno a disposizione dei compagni che vorranno portarli via per un mese, il tempo di leggerli e di aggiungere un nuovo cartiglio con un nuovo pensiero. L’evento si ripeterà con cadenza più o meno mensile, creando un circuito di libri sempre rinnovabile, e facendo sì che i libri di volta in volta si arricchiscano delle emozioni di chi li rilegge. Per andare incontro alle esigenze dei bambini dislessici, nell’iniziativa è stata coinvolta, inoltre, la casa editrice romana Bianoenero, che ha contribuito donando alcuni volumi della collana Zoom, che raccoglie libri scritti e stampati con criteri di Alta Leggibilità.

A Trieste, in occasione della Giornata Mondiale del Libro e della Lettura Radio Magica apre le sue porte ai lettori volontari, mettendo a disposizione tanti racconti e il sostegno tecnico dei redattori.

Come non citare poi il pacchetto “Una Nave di Libri” proposto da Grimaldi Lines in collaborazione con Leggere: tutti? Per il quarto anno consecutivo, infatti, a quanti volessero visitare Barcellona nei giorni a cavallo del 23 aprile per partecipare alla Giornata del libro e della rosa, Grimaldi propone una mini crociera letteraria, durante la quale saranno messi in scena spettacoli di Pirandello e Byron, concerti dedicati a Jannacci e Califano, reading e presentazioni di libri con i numerosi scrittori presenti a bordo…

Decine gli Eventi lanciati poi su Facebook da biblioteche e scuole. Basta digitare “Giornata Mondiale del Libro”  per cercare la proposta più vicina: buona caccia e Buona Lettura!