Inter, Stramaccioni esonerato. Si attende l’ufficialità

Manca ancora l’ufficialità, ma il tecnico romano avrebbe ricevuto ieri la chiamata di Branca che gli comunicava l’esonero. Ora si cerca la risoluzione contrattuale.

Si attende ancora l’ufficialità, ma l’Inter e Andrea Stramaccioni sarebbero prossimi a separarsi. Secondo quanto spiega Gianluca Di Marzio, ieri Marco Branca avrebbe chiamato Stramaccioni per comunicargli l’esonero dalla carica di allenatore dei nerazzurri. Il club di via Durini ora cerca la risoluzione del contratto, o in alternativa una transazione per non dover pagare tutto quello che manca da pagare al tecnico. La notizia arriva oggi, giorno di presentazione del programma del ritiro estivo 2013 dell’Inter (che sarà a Pinzolo, dal 20 luglio), annunciata da Sky.

Si attende così che la dirigenza comunichi ufficialmente le sue intenzioni con il tecnico, dopo che nei giorni scorsi la situazione era entrata in stallo anche a causa dell’influenza del romano. E si aspetta poi che Moratti arrivi ad una decisione sul sostituto, ossia Walter Mazzarri. I segnali lasciano intendere che si va verso quella direzione, e forse lunedì potrebbe essere il giorno buono per l’annuncio dell’ex-allenatore del Napoli sulla panchina dell’Inter. Intanto Esteban Cambiasso ha commentato la situazione attuale, driblando le domande legate al futuro di Stramaccioni: «Questo lo sapete voi, non noi. Non ho sentito il mister, non stava bene e non mi sembrava il caso di disturbarlo in famiglia. Mi sono informato tramite i suoi collaboratori che sono qui». Poi ha spiegato più in generale: «I cambi di allenatori sono conseguenza dei risultati che non arrivano, il calcio è calcio, non si tratta né di Inter, né di Milan, Real Madrid o Barcellona. È il calcio che è così, accade dovunque tranne in casi come, ad esempio, il Manchester United che ha saputo avere pazienza e confermare Ferguson in panchina per tanti anni».