Google+

La crisi morde e gli inglesi sotto i denti non mettono più frutta e verdura ma surgelati e precotti

novembre 20, 2012 Elisabetta Longo

I cibi poco sani costano meno, mentre aumenta il prezzo di frutta e verdura. Così cambiano le abitudini degli inglesi, anche perché la spesa settimanale di una famiglia costa nel 2012 in media 76,83 sterline, cinque sterline in più del 2011.

L’aumento dell’inflazione ha cambiato le abitudini alimentari degli inglesi, che ora riempiono il carrello con i prodotti in offerta e non con quelli che vorrebbero davvero acquistare. Lo rivela un’indagine del Guardian, testimoniando così che le famose “cinque porzioni” di frutta e verdura consigliate dai medici sono ben lontane dall’essere consumate e sono ormai ridotte a due. Di conseguenza, aumenta il consumo di cibi ricchi di grassi o zuccheri.

PIÙ NOODLES. Dal 2010 a oggi, infatti, è cresciuto l’acquisto di cibi già preparati, o in scatola, a discapito di frutta e verdura fresca, molto più cara. Le famiglie che hanno un reddito inferiore alle 25 mila sterline l’anno riempiono i carrelli con spaghetti cinesi già pronti (noodles) da microonde, pollo fritto surgelato, cibi in scatola, fagioli e pizze surgelate. Così la cena è servita, anche sfruttando le offerte che il supermercato offre, come i prendi-due-paghi-uno. Risultato: le classi sociali meno abbienti acquistano sempre meno frutta, verdura e carne fresca, optando per precotti o surgelati. L’esponente dei Tory Laura Sandys ha dichiarato che si dovrebbe cominciare a pensare a vere e proprie politiche sul cibo, visto che i prezzi alimentari salgono ma i redditi delle famiglie si abbassano.

FARE LA SPESA COSTA SEMPRE DI PIÙ. Il Guardian ha anche sottolineato come nel 2008 il numero di consumatori giornalieri di frutta e verdura fossero 7,4 milioni, a maggio 2012 si sono ridotti a 6,3 milioni. Si calcola inoltre che di questo passo il costo di una spesa settimanale continuerà ad aumentare circa del 4 per cento l’anno, tant’è che nel 2012 la spesa media di una famiglia è di 76,83 sterline alla settimana, +5,66 sterline rispetto al 2011.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana