Google+

Iraq. Sako e i cristiani in piazza contro la legge sull’islamizzazione forzata dei bambini

novembre 12, 2015 Redazione

Il patriarca dei caldei: «A rischio l’unità del paese. Se la norma entrerà in vigore porteremo il parlamento davanti a un tribunale internazionale». Centinaia di appartenenti alle minoranze religiose hanno manifestato ieri davanti all’Onu a Erbil

iraq-sako-islamizzazione-protesta-erbil-acs

Tratto da Acs-Italia – «Questa norma è una delle più discriminatorie, perché totalmente irrispettosa della civilizzazione dell’Iraq. La legge rappresenta una minaccia all’unità della nostra nazione, al pluralismo religioso e al principio di accettazione della diversità dell’altro». Così il patriarca caldeo Louis Raphael I Sako in un comunicato inviato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre. La norma cui fa riferimento il prelato iracheno è la legge sulla Carta di identità nazionale approvata dal parlamento iracheno il 27 ottobre scorso.

Nelle prossime ore il presidente iracheno, Fouad Masoum, dovrà decidere se approvare il testo, rigettarlo oppure richiedere alcuni emendamenti. Ed una modifica è stata richiesta a gran voce dai leader delle minoranze religiose del paese, Chiese cristiane in primis.

La modifica – negata dal Parlamento con 51 voti a favore e 137 contrari – riguardava il punto n. 26 della norma, nel quale è scritto che «i minori devono seguire la religione del genitore convertito all’Islam». Ciò significa che se uno dei genitori si converte all’Islam, oppure se la madre si sposa in seconde nozze con un musulmano, i figli minorenni – cristiani o appartenenti ad altra minoranza religiosa – diverranno automaticamente musulmani.

Ieri centinaia di appartenenti alle minoranze religiose hanno manifestato davanti alla sede della missione Onu ad Erbil chiedendo al Presidente di non approvare la legge. «Se la norma entrerà in vigore – continua il patriarca Sako – faremo sentire la nostra voce in tutto il mondo, così che l’Assemblea dei deputati irachena ne risponda davanti al tribunale internazionale».

La protesta ha visto l’adesione di numerosi parlamentari, uno dei quali ha dichiarato ad ACS: «Questa legge non rappresenta una novità, norme simili erano in vigore già in passato. Ma è grave che nel XXI secolo si compiano tali violazioni dei valori democratici».

Come ha spiegato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre Pascale Warda, già ministro iracheno per le politiche migratorie e fondatrice della Società Irachena per i Diritti Umani, un provvedimento simile è infatti presente nel Codice civile iracheno (art. 21, comma 3), nel quale è stabilito che «i figli di un genitore convertito all’Islam, devono essere automaticamente registrati come musulmani, anche nel caso in cui il genitore in questione li ha abbandonati».

«Leggi come questa rappresentano un attacco legalizzato alla libertà religiosa delle minoranze», afferma la Warda che riferisce del caso di un uomo cristiano, obbligato a convertirsi all’Islam dalla famiglia di una ragazza musulmana che aveva riaccompagnato a casa. Nonostante l’uomo fosse sposato, il matrimonio cristiano è stato dichiarato nullo e i suoi figli immediatamente registrati come musulmani. «Episodi come questo in Iraq, non sono teoria, sono la realtà».

Foto Acs


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. SUSANNA ROLLI says:

    Mi piace il patriarca Sako, non si arrende, sempre in lotta per difendere la Fede!! , incredibile!! Ce ne fossero!!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi