Google+

Fiat-Fiom, la Corte d’Appello di Salerno “sbugiarda” la Corte d’appello di Potenza

febbraio 27, 2012 Redazione

Non tutte le corti d’appello sono uguali. Certamente sono diverse quelle di Potenza e di Salerno. Quest’ultima ha dato ragione alla Fiat in merito alla vicenda di Di Gianni Michele Rosario, lavoratore all’epoca iscritto alla Fiom, licenziato nel 2003 per recidiva in considerazione di un comportamento reiteratamente inadempiente e negligente.

Non tutte le corti d’appello sono uguali. Certamente sono diverse quelle di Potenza e di Salerno. La prima ha accolto il ricorso avanzato dalla Fiom contro la Fiat, sulla sentenza di primo grado del luglio 2011 che ammetteva la giusta causa per il licenziamento dei sindacalisti Giovanni Barozzino, Antonio Lamorte e Marco Pignatelli. Ma quella di Salerno, invece, ha dato ragione alla Fiat in merito alla vicenda di Di Gianni Michele Rosario, lavoratore all’epoca iscritto alla Fiom, licenziato nel 2003 per recidiva in considerazione di un comportamento reiteratamente inadempiente e negligente (assenze a visita medica di controllo, mancato avviso dell’azienda dell’assenza, allontanamento senza autorizzazione dalla sala medica, abbandono del posto di lavoro, violazione delle norme antinfortunistiche).

Salerno ha così “sbugiardato” i giudizi di merito svoltisi dinanzi al Tribunale di Melfi e alla Corte di Appello di Potenza, che si erano conclusi a vantaggio del lavoratore (che quindi era stato reintegrato).
La Corte di Cassazione, con sentenza del 27.1.2011 (n. 1926/11), in accoglimento delle eccezioni portate avanti dall’avvocato Francesco Amendolito della Amendolito & Associati, legale di Fiat, ha cassato la sentenza con rinvio degli atti alla Corte d’appello di Salerno.

La Corte d’Appello di Salerno, quindi, accogliendo tutte le istanze del legale di Fiat ha dichiarato, a distanza di quasi un decennio dal licenziamento, la legittimità dell’azione di Fiat nei confronti del Di Gianni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download