Sondaggi. Centrosinistra di poco avanti sul centrodestra. Grillo al 21 per cento. Scompaiono Monti e Casini

Il Pd primo partito, Forza Italia poco sopra al 20 per cento, molto oscillante il dato del Nuovo centrodestra. Ormai irrilevanti i centristi

sondaggiIl centrosinistra avanti di poco più di 1 punto percentuale (1,3) sul centrodestra. È questa la sintesi dei sondaggi analizzati dal sito youtrend.it che prende a riferimento i risultati dei sondaggi dell’ultima settimana di Swg, Ixe, Tecnè, Ipsos. La media, infatti, darebbe avanti la coalizione di sinistra (36,8) su quella (ipotetica) di destra (34,6), assegnando al Movimento cinque Stelle di Beppe Grillo il 21 per cento. Scompaiono, di fatto, i partiti di centro (Udc al 2,3; Scelta civica all’1,9).

Come si vede dalla tabella – ripresa sempre dal succitato sito – esistono delle differenze tra le rilevazioni dei diversi istituti. Per quanto riguarda il centrodestra, a farla da padrone è Forza Italia di Silvio Berlusconi che va dal 22,9 di Tecnè al 21 di Swg. Oscilla molto il dato del Nuovo centrodestra di Alfano, che è dato al 7 da Ipsos, ma solo al 3,7 da Swg.
A sinistra si conferma primo partito – anche a livello nazionale – il Pd di Matteo Renzi (al 33,9 per Swg e al 29,7 per Tecnè). Marginale Sel di Nichi Vendola, la cui media si ferma al 3,1.