Siria, appello al jihad dei terroristi islamici: «Infedeli, noi amiamo la morte come voi amate la vita»

Un guerrigliero dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante, la più forte fazione ribelle che combatte in Siria, dichiara su internet: «Musulmani, venite qui per riportare alla luce il Califfato islamico»

Combattere il jihad contro gli infedeli per instaurare in Siria un Califfato islamico, «con il permesso di Allah». È questo in sintesi il programma di Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isil), la più forte fazione ribelle che combatte contro Assad e che è direttamente collegata ai terroristi di Al Qaeda. Il programma di Isil è stato riassunto da un guerrigliero, Abu Abdallah di Azaz, in provincia di Aleppo, che ha rilasciato un video su internet per chiamare alla Guerra santa «altri miei fratelli musulmani».

«GENTE AMA LA SHARIA». «Ringraziamo Allah – comincia il messaggio tradotto da Eretz Zen – che ci ha permesso di mettere piede nel Levante, la terra del jihad per la salvezza di Allah. Lo ringraziamo perché ha riunito tutti questi “leoni” da ogni parte del mondo per dare vittoria ai musulmani oppressi». Abu Abdullah rivela che ad Azaz, come già a Raqqa, è stata instaurata la sharia: «Ora possiamo vivere all’ombra della sharia. La gente qui ama la sharia e viene da ogni parte del paese per essere governata da essa».

«RIPORTARE IL CALIFFATO». Il terrorista di Isil chiama poi tutti i «fratelli musulmani» al jihad: «Non rimanete nelle vostre case un minuto di più. Venite qui a combattere il jihad, se davvero volete adorare Allah, perché combattere qui è il modo migliore per farlo. Battaglie epiche si avvicinano e se non siete pronti per il jihad oggi, quando lo sarete?». E ancora: «Non lasciate che i bambini o i soldi o gli obblighi familiari vi fermino dal venire qui a combattere: questi infatti sono solo inganni di Satana, mentre voi dovete lavorare con noi per riportare alla luce il Califfato islamico».

MESSAGGIO AGLI INFEDELI. Infine, rivolge un messaggio «agli infedeli, agli apostati e ai politeisti: la vittoria di Allah scenderà su noi dal Paradiso. Come pensate di poterci sconfiggere quando noi vediamo il Paradiso nelle canne dei vostri fucili? Io giuro che voi troverete uomini che amano la morte tanto quanto voi amate la vita».