“Pirati dei Caraibi- La vendetta di Salazar”: minestra riscaldata nel deserto delle sale

Nuove avventure per Jack Sparrow, tra vascelli fantasma e tesori da recuperare. Il quinto episodio della saga di Jack Sparrow è un po’ una minestra riscaldata

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

cinema

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – C’è poco da fare: arriva il caldo e i cinema si svuotano. Poi quest’anno c’è stata l’aggravante dei mercoledì a 2 euro che ha creato problemi a tanti, tra distributori ed esercenti. Si lavorava esageratamente quel giorno e poi più nulla nei giorni immediatamente precedenti e successivi. Così in estate bisogna cercare col lanternino film per tutti, non di nicchia ma nemmeno cose rozze, fatte coi piedi.

Il quinto episodio della saga di Jack Sparrow è un po’ una minestra riscaldata: la storia è un mix di cose già viste o già successe a Jack ma almeno è un film girato con professionalità, con Depp che fa il gigione assieme ad altri due vecchi lupi di mare come Javier Bardem e Geoffrey Rush.

Ci sono le navi, i fantasmi, i pirati, una storia d’amore. C’è anche il tentativo di rinsaldare questo nuovo episodio e i personaggi più giovani al primo film, decisamente il migliore della serie. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •