«Papa Francesco è rimasto scioccato» dalla legge che legalizza le adozioni gay a Malta

Intervistato dal Times of Malta, il vescovo Charles Scicluna ha dichiarato di aver informato della legge il Papa, che «mi ha incoraggiato a parlare pubblicamente»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

«Il Papa è rimasto scioccato quando gli ho parlato del disegno di legge sulle adozioni per le coppie gay». Così ha dichiarato monsignor Charles Scicluna, vescovo di Malta, dove il Parlamento vuole approvare una legge che consentirebbe alle coppie gay di adottare bambini.

«MI HA DETTO DI PARLARNE». Intervistato dal Times of Malta, ha affermato: «Ho incontrato papa Francesco il 12 dicembre. Abbiamo parlato di tante cose e quando ho sollevato questo tema che mi preoccupava come vescovo, lui mi ha incoraggiato a parlare pubblicamente». Così ha fatto il vescovo, che ha condannato l’adozione per coppie gay durante l’omelia della Messa di Natale.

PERSONA DELL’ANNO. Papa Francesco è stato dichiarato “persona dell’anno”, oltre che dall’autorevole settimanale Time, anche da The Advocate, rivista di riferimento del mondo omosessuale, soprattutto per questa frase: «Se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla?».
Per il vescovo di San Francisco Salvatore Cordileone, questa frase non deve essere letta in modo strumentale: «Papa Francesco ci ha vigorosamente ricordato che dobbiamo mostrare amore e rispetto verso tutte le persone e dobbiamo cercare il loro bene più grande». Ma è «una disgrazia il fatto che alcuni legislatori manipolino le parole di papa Francesco per far passare l’idea che egli sostenga la ridefinizione del matrimonio».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •