Mimmo di Comunione e Libertà: «Simone libero. Dio c’è, ora c’ho le prove!»

Lettera di Mimmo ad Antonio Simone. «Ho visto il video della tua scarcerazione e mi sono venuto in mente le parole di un film di Pieraccioni»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblichiamo la lettera giunta in redazione e indirizzata ad Antonio Simone. Mimmo è un ex detenuto di San Vittore, che è stato in cella con Simone. Qui la lettera in cui Simone parlava di lui. E qui la prima lettera che lo stesso Mimmo aveva inviato a Tempi.

Caro Antonio, guardando il tg ho visto la tua scarcerazione e quel caloroso abbraccio dei tuoi figli e le parole da te dette, mi è venuto in mente un film di Pieraccioni dove Ceccherini esclamava una frase dopo aver visto delle gran belle ballerine: «Dio c’è, ora c’ho le prove!». Ecco caro amico, è quello che ho pensato vedendoti uscire. Ancora una volta mi hai regalato una grossa emozione.

Un caloroso abbraccio.
Mimmo (COMUNIONE E LIBERTÀ)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •