Selvaggia Lucarelli sognava di risvegliarsi Formigoni. Il sogno è diventato realtà

Io ammiro Selvaggia s’è fatta un bel personaggio, non è da tutti, ed ora che ha scoperto uno dei posti più belli del mondo, le prometto che la inviterò sempre

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

selvaggia-lucarelli-sardegna

Quando i sogni si realizzano. Selvaggia Lucarelli il 28 aprile in un articolo sul Fatto Quotidiano chiedeva con arguzia premonitrice di avere anche lei amici come quelli di Formigoni che la portassero in giro nei più bei posti del mondo. Detto fatto, venti ore fa lei stessa postava su Instagram una sua foto in una delle piscine più belle del mondo. Una di quelle piscine così vicine a Dio, che, per la loro bellezza disarmata, sono il rifugio ideale per rappacificarsi con il proprio io. In quelle acque anche il Celeste aveva più volte nuotato, era la piscina di un suo amico, di proprietà della famiglia, anzi di più, molto di più, è una piscina sequestrata su richiesta della procura di Milano.

È sequestrata “a dispetto” dai primi di agosto del 2013 quando era piena di bambini e famiglie, dal mare i PM volevano fare un dispettuccio all’indagato “non collaborante” all’epoca affittuario. Sequestrata con il famoso “comma 22” (i pazzi possono chiedere di essere esonerati dalle missioni di guerra, ma chi chiede di essere esentato dalle missioni di guerra non è pazzo) cioè, per due anni hanno bloccato conti correnti e societari all’affittuario e dopo due anni l’anno sfrattato perché non pagava l’affitto avendo tutto sotto sequestro.

Venti ore fa ci sguazzava lei, quella che voleva diventare come il Celeste. C’è riuscita. Ora non so se i suoi amici le hanno offerto vermentino al bordo piscina, due tartine, pecorino sardo, salsiccia e un po’ di mirto come si usava, però un passo avanti l’ha fatto. In aprile scriveva: «Certo io dai miei amici fatico pure a farmi ospitare una settimana a Ovindoli, ma è solo perché sono una donna sfortunata».

Ora non più, è diventata superfortunata. Per la cronaca ora la villa è affidata ad un custode giudiziario il quale per mantenerla l’ha affittata ad altri signori, che per lucrare la vendono su Airbnb alla modica cifra di € 2.500 a notte. Forse a volte i sequestri scappano di mano (in mano). Io non so a quale di questa strana scala o strada la Selvaggia si collochi, certo il sogno l’ha realizzato: si è risvegliata Formigoni.

N.B. Io ammiro Selvaggia s’è fatta un bel personaggio, non è da tutti, ed ora che ha scoperto uno dei posti più belli del mondo (non le noiose e svergognate piscine di Villa Certosa) le prometto che l’inviterò sempre, perché per qualche giorno possa fare il Formi. Perché questo accada basta che ora tifi per la “giusta giustizia”, per il riconoscimento pieno della mia innocenza e, se vuole qualche notizia a riguardo, basta che vada su Radio Radicale, clicchi “processo Maugeri”, seduta del 19 luglio, e ascolti gli avvocati Lucibello e Riggio che discutono circa le accuse a me rivolte, così da farsi una idea. Allargo la proposta anche a tutti gli amici che mi seguono e da tempo aspettano mie notizie. Solo per memoria storica ricordo che questo ben di Dio l’ho acquistato in un periodo antecedente i fatti a me contestati, non è neanche il frutto del non reato.

Foto tratta dall’account Instagram di Selvaggia Lucarelli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •