«Affitto i miei seni per allattare i neonati delle coppie gay: 100 euro al giorno»

È l’annuncio di Cecilia232 comparso sul sito di affitti tra privati francese e-loue. Uno dei nuovi “lavori” creati dal matrimonio e dall’adozione gay

«Sono una giovane mamma in piena salute, infermiera di formazione, 29 anni, e affitto i miei seni agli omosessuali per allattare i loro neonati». È la proposta comparsa su e-loue, sito francese che permette ai privati di affittare temporaneamente qualsiasi cosa, dalla bicicletta alla casa ai computer. Ma nessuno aveva mai proposto di affittare il proprio seno.

100 EURO AL GIORNO. La legalizzazione di matrimonio e dell’adozione gay in Francia ha creato nuove esigenze e Cecilia232, per prima, ha colto la palla al balzo: «Voglio aiutare le coppie di uomini omosessuali che non hanno la possibilità di allattare il loro bebè». E a questo punto la donna fa il prezzo: 100 euro al giorno.

DAI SENI ALL’UTERO. Il co-fondatore del sito Alexandre Woog si è detto «sorpreso dall’annuncio» ma ha specificato di non avere motivi per «non accettare di pubblicarlo». Secondo e-loue, inoltre, la donna ha già ricevuto due richieste di affitto in una sola settimana. Aspettando di poter affittare il proprio utero, grazie all’estensione della fecondazione assistita alle coppie sposate omosessuali, in Francia le donne hanno cominciato ad affittare i seni.