Casaleggio sembra Quelo di Guzzanti. Solo che non fa ridere

Se tra sette anni siamo già in guerra, perché mai gli appartenenti a questo nuovo credo, dovrebbero essere responsabili e formare un governo?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tratto da toccafondi. com – Il messia di Corrado Guzzanti con l’oracolo “Quelo” e il M5S, Casaleggio e l’oracolo “Gaia”. Il primo ci faceva ridere l’altro ci fa piangere. Il messia di Guzzanti interpellava “Quelo”: C’è vita nell’universo? Giusto un po’ il sabato sera… L’altro sul suo sito e con la sua società diffonde il credo della fine del mondo o meglio di una rivoluzione. Il problema è che molte delle ipotesi tra il comico che interpreta il messia e il guru dei grillini sono simili, quasi uguali, peccato che in pochi sono a conoscenza di quanto il guru di chi ha preso il 25% dei voti sta dicendo.

Gianroberto Casaleggio, co-fondatore del Movimento 5 Stelle insieme a Beppe Grillo, è considerato l’ideologo, il guru del partito. Il messia del M5S teorizza il futuro che verrà attraverso il progetto “Gaia” e c’è poco da ridere.

In un videomessaggio pubblicato sul sito Casaleggio.it, una voce femminile spiega che nel 2018 si creerà una nuova cortina di ferro fra ovest e est, fra democrazia diretta con libero accesso ad internet, e Cina, Russia e Medio Oriente, con una dittatura e l’accesso a internet sotto controllo. Nel 2020, è previsto l’inizio della Terza guerra mondiale che avrà una durata di venti anni dove saranno utilizzate bombe batteriologiche. Saranno distrutti San Pietro, Notre Dame e Sagrada Famiglia. Moriranno miliardi di persone e a rimanere in vita sarà solo 1 miliardo di fortunati. Nel 2040, vincerà l’Occidente e a dominare sarà la democrazia della Rete, strutturata in impresa. Fino ad arrivare nel 2054 con una nuova democrazia, quella di Gaia. Nessuna religione, nessuna nazione, nessuna appartenenza. Solo il nuovo ordine mondiale.

Se questa è la filosofia del guru del M5S, dell’ideologo, dello stratega dei grillini, perché mai occuparsi della cosa pubblica, del debito pubblico, dell’Imu, del fisco, delle imprese, delle famiglie, delle alleanze, della gente che non ha lavoro. Giustamente la parola d’ordine sembra una sola ed è il famoso “Vaffa”.  Se tra sette anni siamo già in guerra, e per 20 anni sarà solo morte e distruzione, come annuncia il video, perché mai gli appartenenti a questo nuovo credo, dovrebbero essere responsabili, formare un governo, occuparsi della cosa pubblica? Appunto meglio mandare a quel paese tutto e tutti. Ma così si ha l’entusiasmo che può avere un becchino.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •