I panorami dal colore eccelso di Prudencio Irazabal

Protagonista di una mostra presso la galleria Rizziero Arte a Pescara il pittore basco Prudencio Irazabal racconta, attraverso le sue opere, un percorso dove colorati bagliori portano il visitatore alla scoperta del suo senso pittorico

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sembrano viste attraverso una lente appannata le opere di Prudencio Irazabal, dove a dominare le tele sono un guazzabuglio di colori puri e assoluti, gialli, rossi, blu e bianchi che sembrano voler travalicare il limite della tela. Artista basco (Puentelarrá, 1954) trapiantato a New York, Prudencio approda in Italia presso la Galleria Rizziero Arte di Pescara che gli dedica una retrospettiva.


Quattordici le opere esposte tra cui dieci dipinti e quattro disegni. Non ci sono sagome di uomini, case, animali, piante o strade ad animare le sue composizioni poiché l’artista non è interessato a trasmettere simboli e forme. E’ la nostra mente che vede e che crea qualcosa di personale, immaginando panorami naturali che, scanditi dalle forze dinamiche di luce e di tempo, subiscono una profonda metamorfosi. Tra l’onirico e l’immaginario.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •