Eccovi un posto dove gustare il saporoso e glorioso baccalà alla vicentina

ristorante-da-culata1In una trattoria dal nome davvero bizzarro e divertente, oggi vi accompagniamo a gustare una delle glorie della bassa vicentina: il baccalà. Ricordiamo: in Veneto quello che si chiama “baccalà” (o meglio, “bacalà”, con una sola “c”) in realtà non è il merluzzo salato, ma quello essiccato, ossia ciò che altrove si chiama stoccafisso o pesce stocco. La ricetta regina, di cui è nata anche un’appassionata Confraternita a tutela e salvaguardia, è naturalmente il baccalà alla vicentina, uno spettacolare umido che ben si accosta alla polenta.

Andate a provarlo a Montegalda (Vicenza), alla Trattoria Da Culata. Bel nome, no? Pare che “Culata” fosse il soprannome del fondatore, un personaggio dai grandi lombi che aprì questa osteria-tabaccheria-bar nel 1932. Oggi, a continuare la tradizione ci sono Vincenzo, Laura e il loro veracissimo staff, in un ambiente semplice, romanticamente datato, da trattoria di tempi ormai lontani, con tavoli non distanti ma grandi anche per i visitatori singoli. Il menù è tutto alla voce, ma non correte il rischio di sorprese nel conto, abbastanza contenuto. Si può partire con polenta e soppressa, ma è consigliabile cominciare col baccalà mantecato, altra gloria veneta, centrato e saporoso.

ristorante-da-culata2Di primo, i tagliolini con baccalà e bottarga di muggine celebrano sia la tradizione locale che le origini di Vincenzo, che di cognome fa Melosu: sono buonissimi, corposi, ricchi. In alternativa, le tagliatelle al ragù o ai funghi; la zuppa di porcini; o ancora, le tagliatelle in brodo coi fegatini. Come piatto forte, generosa la porzione di baccalà alla vicentina, quasi didattico nella sua perfezione, nella sua intensità ma, malgrado tutto, nel grande equilibrio. Da dieci e lode. Altrimenti, le carni di manzetta prussiana: fiorentina, entrecote, filetto, tutte alla brace. Chiusura con biscottini o bigné. Tutto molto semplice. Scelta di vini non priva d’attrattiva, vi consigliamo il locale Tai Rosso, che prima si chiamava Tocai come il bianco friulano. Prezzo di circa 40 euro, qualcosa di più con grandi bistecche.

Per informazioni
Trattoria Da Culata
Via Giuseppe Roi, 47
Montegalda (Vicenza)
Tel. 044636033
Chiuso la domenica
Negli altri giorni: aperto solo a pranzo, mercoledì e venerdì anche la sera

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •