Appunto per i giornalisti. Cos’è Imiberg, scuola d’eccellenza

Al centro del nuovo scandalo lombardo c’è una scuola di cui nessuno racconta i risultati. Eppure meritano anch’essi di essere presi in considerazione

Rossano Breno e Luigi Brambilla, presidente (fino a questa mattina, quando si è dimesso) ed ex vice-presidente della Compagnia delle Opere di Bergamo, sono indagati. Sono accusati dalla procura milanese di concorso in corruzione per aver svolto una presunta attività di mediazione tra un imprenditore loro conterraneo, Pierluca Locatelli che voleva aprire una discarica di amianto nel cremonese, e la Regione al fine di agevolare la concessione del permesso. Sempre secondo i magistrati gli amministratori della Regione Lombardia avrebbero favorito “con atti contrari ai doveri d’ufficio” gli interessi di Locatelli. L’imprenditore, in cambio, avrebbe corrisposto ai vertici della Cdo – che si sarebbero comunque serviti degli uffici delle loro società, Mediberg srl e Custodia srl, per riceverli – importi in denaro e anche “altre utilità”. È tra queste che figurano i lavori svolti a titolo gratuito per la messa a nuovo dell’Imiberg, l’Istituto Maria Immacolata di Bergamo.

Questo, finora, quanto si apprende dai quotidiani, che – more solito – con titolazioni forti e un certo tasso di malizia, danno già per assodato quel che ancora deve essere dimostrato. Saranno le indagini a stabilire le eventuali responsabilità dei protagonisti della vicenda, intanto qualche parola a sostegno dell’Imiberg è opportuno spenderla.
La scuola è stata fondata nell’Ottocento dalle “canossiane”, le suore Figlie della carità nate dal carisma di Maddalena di Canossa, e dai primi anni ‘90 è passata in gestione a una fondazione costituita da genitori degli studenti. È da allora che l’Imiberg ha trovato le forze per compiere un notevole balzo avanti di ammodernamento e innovazione, nella continuità piena con la sua tradizionale caratura educativa, sintetizzata dal motto tanto caro ai professori “learning by doing” (imparare facendo).

Che l’Imiberg sia un’eccellenza del panorama scolastico della bergamasca non è un’opinione: la vittoria per tre anni consecutivi del Best Overall Company alle Fiere e Competizioni delle Giovani imprese è lì pronto a dimostrarlo. Le invenzioni degli studenti della IV ITC premiate – l’offerta informativa copre dall’asilo, fino alle superiori: scientifico, Itc – sono persino balzate agli onori della cronaca nazionale. La più fortunata è stata Autorainbow, il portaombrelli per auto che risolve i problemi dell’umidità e i cattivi odori in macchina quando piove.

“Pietas ad omnia utilis est”, recita l’incisione sulla facciata dell’Imiberg. È questa la missione di una scuola che nei secoli ha ottenuto ottimi risultati. Speriamo che i giornalisti sappiano ricordarsene quando scrivono le loro sentenze, anche solo quando sono un titolo in cima a una pagina.