Google+

«Verificate voi stessi, finalmente!». Cosa serve alla nostra scuola

gennaio 25, 2017 Emanuele Boffi

Quel che manca nella scuola italiana è questo: insegnanti che provochino la libertà degli studenti

scuola-primo-giorno-ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Prima Susanna Tamaro, poi Ernesto Galli della Loggia hanno scritto sul Corriere della Sera articoli sulla scuola. O meglio: articoli che mettevano sotto un cono di luce «l’emergenza educativa» di una gioventù che, prima ancora che un po’ ignorante (i congiuntivi di Di Maio) pare a tutti spaesata e fragile, cani perduti senza collare.

Galli della Loggia ha scritto cose sagge e condivisibili: la scuola italiana nata per «sottrarre la formazione dei giovani dall’egemonia cattolica», l’attuale «accozzaglia di progetti, corsi e attività», l’illusione che per educare bastino gli esperti, gli errori della politica, il finto mito della «neutralità». È tutto tragicamente vero, purtroppo, ma il punto è che non si può salvare la scuola pensando che basti solo – ripetiamo: solo – un progetto nuovo che rifugga gli stereotipi del politicamente corretto.

Cosa occorre? Nella nuova edizione de Sulle tracce di Cristo, Manuela Cantoni Camerini racconta il suo primo incontro negli anni Sessanta con don Luigi Giussani al Liceo Berchet di Milano. Lei, ebrea, si ritrovò in classe quella «forza della natura» che asseriva senza mezzi termini che «la Verità è una». Giussani invitò Cantoni a «verificare» quel che diceva. Provocata («tu di ebraismo non sai niente! Non si può essere ebrei solo perché lo sono i genitori: verifica te stessa, finalmente!»), riscoprì per sé i fondamenti di una fede data per scontata. Quel che manca nella scuola italiana è questo: insegnanti che provochino la libertà degli studenti. Se si propone onestamente questo lavoro si può parlare di tutto, anche di gender. Se non c’è questa libertà – e gente disposta a rischiare su questa libertà – la scuola è solo un posto anonimo dove trascorrere del tempo, uno scomodo parcheggio davanti al supermercato del mondo.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tutto quello che c'è da sapere sull'auto formato business, dalle motorizzazioni che vanno di più agli optional irrunciabili, passando per carrozzerie e colori

L'articolo Auto aziendale, come scegliere quella giusta? proviene da RED Live.

Il model year 2019 della roadster jap aggiunge 24 cv al 2 litri benzina e una serie di novità nella sicurezza. Per una roadster ancora più "jinba ittai"

L'articolo Mazda MX-5 2019, più cavalli e sicurezza proviene da RED Live.

Lanciata dal marchio inglese Oxford la linea Mint, dal caratteristico profumo di menta, comprende prodotti per la pulizia e la manutenzione dei veicoli a due ruote

L'articolo Gamma Oxford Mint Cleaning proviene da RED Live.

215 cv, 10 kg in meno e il debutto delle alette aerodinamiche. Questa versione speciale della RSV4 RF allestita con pezzi di Aprilia Racing di carne al fuoco ne mette davvero tanta. E noi ce la siamo gustata dal primo all’ultimo boccone. Al Mugello, dove le ali servono davvero.

L'articolo Prova Aprilia RSV4 RF FW 2018 proviene da RED Live.

Diventate capienti come le familiari grandi di qualche anno fa, le SW medie stanno vivendo una seconda giovinezza. Così come la Peugeot 308 SW GT Line, che ora si aggiorna nella tecnologia e diventa ancora più “connessa”. Schermo generoso e Mirror Screen La succosa novità della Peugeot 308 SW GT Line è la presenza di […]

L'articolo Peugeot 308 SW GT Line, <BR> adesso “parla” con lo smartphone proviene da RED Live.