Google+

Monti sì, Monti no o solo per un po’. Le posizioni di destra e sinistra

novembre 14, 2011 Redazione

Bersani: «Grande coalizione», Prodi: «Un governo tecnico è una sconfitta per la politica», Veltroni: «Urne ora? Follia», Di Pietro: «No a Monti». Sacconi: «No alla guida di un tecnocrate», Formigoni: «Mario Monti? Linea imposta dai fatti», Meloni: «No a governi tecnici», Lupi: «Meglio un governo di unità nazionale»

Monti sì, elezioni no. Governo tecnico no, voto sì. Sia centrodestra che centrosinistra sono ben lontani dall’esprimere una posizione unica per quanto riguarda chi dovrebbe guidare il paese dopo che Berlusconi si dimetterà, probabilmente lunedì, da presidente del Consiglio. Vediamo in ordine le principali posizioni di entrambi gli schieramenti:

CENTROSINISTRA
Pier Luigi Bersani
: «Noi abbiamo detto con chiarezza: no ribaltoni. La situazione richiede altro. Noi diciamo: grande coalizione, diciamo che serve un governo di emergenza, di fronte al quale ogni ogni forza politica si prenda le sue responsabilità».
Romano Prodi: «Un governo tecnico è una sconfitta per la politica»
Walter Veltroni: «Serve un nuovo governo subito, guidato da una persona autorevole, in Italia e in Europa. Monti, il presidente della Bocconi, è perfetto. Le urne ora? Follia».
Antonio Di Pietro: «No a un governo Monti. In democrazia si vara un programma e lo si propone agli elettori: se vinci, vai a governare; se fallisci, la parola torna agli elettori. Tutto il resto sono parole nobili per comportamenti ignobili. Ci vuole un governo politico che proponga come far quadrare i conti».
Nichi Vendola: «Si faccia in un tempo ristretto un intervento di riforma della struttura della ricchezza, scelte drastiche in termini di tassazione patrimoniale e delle rendite, si abbattano le spese militari. Poi, subito al voto».
Claudio sardo (l’Unità): «Che le elezioni siano la strada migliore, e anche la più probabile, è opinione condivisibile».
Rosy Bindi: «Monti non è la vittoria delle tecnocrazie e delle banche sulla politica ma l’unica possibilità di riscatto della politica: serve un governo autorevole, credibile, in netta discontinuità con il precedente».
Susanna Camusso (Cgil): «Necessario un Governo di emergenza, di transizione e di garanzia del presidente della Repubblica che possa affrontare il problema del ripristino della nostra credibilità internazionale. Una nuova credibilità richiede che
sia dato subito un segno di discontinuità attraverso equità fiscale (patrimoniale) e l’attenzione al lavoro, a partire dai giovani».
Sergio Bellavita (Fiom): «Esprimo il mio netto dissenso nei confronti della Segreteria nazionale della Cgil che ha preso posizione a favore della formazione di un Governo di emergenza. La segreteria della Cgil non ha infatti nessun mandato per esprimere sostegno nei confronti di un Governo che avrebbe come unico obiettivo quello di attuare drastiche misure in materia economica e sociale. Ovvero le misure che sono state chieste a gran voce dai padroni, dalla Bce e dall’Unione Europea col pretesto del debito».

CENTRODESTRA
Angelino Alfano: «Siamo per il voto, anche se non intendiamo sovrapporci a ciò che il presidente intenderà fare quando avvierà le consultazioni».
Maurizio Sacconi: «No alla guida di un tecnocrate».
Roberto Formigoni: «Mario Monti? Una linea imposta dai fatti. Con una speculazione internazionale all’attacco, abbiamo il dovere di salvare il Paese. Due mesi di campagna elettorale in questa fase, metterebbero l’Italia in ginocchio, non possiamo permetterlo».
Giorgia Meloni: «Sono preplessa, dico no a governi tecnici o di larghe intese».
Maurizio Lupi: «La strada migliore oggi è un governo di unità nazionale perché i mercati sono in fibrillazione».
Altero Matteoli: «Per tre anni e mezzo abbiamo litigato senza tregua con il Pd e le altre opposizioni, non abbiamo trovato un punto di incontro su nulla, neanche sulla politica estera. E ora andiamo al governo assieme?».

Tra chi vuole gettare discredito sulla figura di Mario Monti, su internet si consiglia di visionare questo stralcio di puntata dell’Infedele:

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana