Google+

L’attentatore di Boston è americano. Non può essere processato da una corte militare

aprile 23, 2013 Redazione

A dirlo è la Casa Bianca. Tsarnaev, diciannovenne ceceno con passaporto americano e autore, insieme al fratello, dell’attentato alla maratona di Boston, sarà processato da una corte penale civile

Dzhokhar Tsarnaev, diciannovenne ceceno con passaporto americano, accusato, insieme a suo fratello (ucciso dalle forze di polizia), dell’attentato alla maratona di Boston, è stato interrogato dalle autorità e ha ammesso di aver posizionato le bombe che hanno ucciso tre persone e provocato centinaia di feriti al traguardo della maratona di Boston.

PREVISTA LA PENA DI MORTE. Dopo essere stato catturato, venerdì scorso, Tsarnaev è stato portato nel reparto di terapia intensiva del Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, a causa di numerose ferite d’arma da fuoco.
Al suo risveglio è stato interrogato dall’Fbi in deroga dei Miranda Rights, che prevedono la notifica da parte delle autorità del diritto di rimanere in silenzio e la presenza di un avvocato durante l’interrogatorio.
Il sospetto attentatore della maratona, dopo aver ammesso il suo coinvolgimento nell’attentato, avrebbe dichiarato di non essere a conoscenza di altri attacchi e di non appartenere a un gruppo terroristico. La giustizia americana ha formalmente incriminato il giovane ceceno con passaporto americano per uso di armi di distruzione di massa, reato federale per cui è prevista anche la pena capitale.

PROCESSO PENALE CIVILE. Mentre alcuni americani di spicco, come Donald Trump, invocano il waterboarding (tortura che prevede un finto annegamento), la Casa Bianca ha dichiarato che Tsarnaev non sarà posto in stato di detenzione militare e non sarà dichiarato combattente nemico, come chiedevano alcuni membri del partito repubblicano.
Niente Guantanamo e niente waterboarding: «Perseguiremo questo terrorista attraverso il nostro sistema di giustizia civile», ha dichiarato il portavoce dell’amministrazione di Barack Obama, osservando che è illegale far processare un cittadino americano da una commissione militare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi