Google+

I sindaci No Tav aprono un dialogo col governo. M5S e antagonisti protestano

ottobre 29, 2015 Marco Margrita

Gli esponenti del movimento e i grillini giudicano controproducente (e forse interessata) l’apertura dei primi cittadini al ministro Delrio

Il ministro Graziano Delrio incassa, dopo averli incontrati a latere dell’Assemblea Nazionale Anci, in corso di svolgimento a Torino, il sì dei sindaci No Tav all’istituzione di un un tavolo di confronto permanente. Un tavolo – parallelo all’Osservatorio, dove invece da anni procede il lavoro comune con le amministrazioni dialoganti – che non potrà portare alla rinuncia all’opera.
“Il confronto è stato molto franco – ha detto Delrio – Con questa iniziativa vogliamo recuperare il tempo perduto, svelenire il clima e costruire un luogo di confronto dove ridiscutere con serenità ed apertura ascoltando tutti i suggerimenti che vengono dal territorio”.
Il primo incontro del tavolo sarà fissato nei prossimi giorni dal commissario di governo per la Torino-Lione, Paolo Foietta, e dal presidente dell’Unione Montana Valsusa, Sandro Plano.
I sindaci contrari alla nuova linea ferroviaria hanno ribadito “l’opposizione alla sua realizzazione e alla logica che le sta dietro, ma proviamo a confrontarci a questo tavolo dove saremo liberi di dire quello che vogliamo”.
Affermazioni che non bastano a rassicurare gli esponenti del movimento No Tav e i grillini, che giudicano controproducente (e forse interessata) l’apertura.

“Il sindaco di Susa, Sandro Plano, ha tradito il suo mandato e tutti i valsusini. Ora capiamo perché nessuno del M5S era gradito all’incontro odierno tra il ministro Delrio e i sindaci della valle contrari al Tav”. Denunciano in una nota i deputati M5S Laura Castelli e Ivan Della Valle. “La domanda – colpiscono duro i due parlamentari – è: per quale ragione Plano ha tradito? Per quanto? A cosa serve un ulteriore tavolo o, ancora peggio, un ulteriore osservatorio se il ministro afferma che l’opera non è in discussione? Forse a far sparire più soldi possibili attraverso le compensazioni?”
Per i due pentastellati non c’è “mai da fidarsi di un personaggio con la tessera del Pd in tasca, prima o poi mette davanti gli interessi personali rispetto a quelli di una intera comunità. Noi riteniamo che il sindaco Plano stia tradendo il suo mandato e ne chiediamo le immediate dimissioni. L’unico tavolo a cui i veri amministratori No Tav si dovrebbero sedere è quello per la definitiva chiusura dell’opera”.
Un tavolo che apre il confronto con il Governo e un solco tra amministratori e movimentisti. E forse, per l’Esecutivo, questo è già un primo risultato.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download