Nigeria. Boko Haram uccide il pastore di una chiesa protestante e i suoi due figli

I terroristi islamici incendiano l’edificio e uccidono il religioso. Intanto il loro leader appare in un video in cui rivendica la paternità dei terribili attacchi a Benisheik

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nigeria, altre pessime notizie. Ieri sera Boko Haram (non vi è certezza siano stati loro, ma è molto probabile) ha attaccato una chiesa protestante a Dorawa nello Stato di Yobe nel nord est del paese. Hanno ucciso il pastore e i suoi due figli, dando fuoco all’edificio e a due case.

Intanto, il leader delle milizie di terroristi islamici che sta mettendo a ferro e fuoco il paese, Abubakar Shekau, è comparso in un video in cui rivendica la paternità dei terribili attacchi a Benisheik nello stato nord-orientale di Borno. Shekau afferma di essere ancora in vita (cira un mese fa, l’esercito aveva comunicato di averlo ucciso), e accusa le forze governative di diffondere false informazioni sul suo conto.
Difficile dire se l’uomo che appare in video sia effettivamente il capo di Boko Haram. Quel che è certo, è che negli ultimi mesi le azioni del gruppo islamista si sono fatte ancor più cruente. l bilancio delle vittime causate dagli attacchi dei terroristi islamici negli ultimi giorni ha raggiunto cifre simili a quelle irachene.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •