Libia, Polledri (Lega): «La maggioranza è stabile e voterà compatta»

L’on. Massimo Polledri commenta a Tempi l’accordo raggiunto stamane tra Lega e Pdl per la presentazione in Parlamento di una mozione unitaria di maggioranza. Il leghista assicura che «la maggioranza è stabile» e che la Lega non ha dovuto fare passi indietro neanche sul tema dell’immigrazione

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

«La maggioranza è stabile e voterà compatta la mozione concordata questa mattina». Lo dichiara a Tempi Massimo Polledri, deputato della Lega Nord, riguardo all’intesa tra Lega e Pdl raggiunta questa mattina a Palazzo Chigi. Sarà dunque presentata una mozione di maggioranza unitaria in Parlamento sull’impegno armato dell’Italia in Libia.

On. Polledri, l’accordo di stamane con il Pdl può considerarsi soddisfacente per la Lega?
Certamente. La maggioranza è compatta e stabile. Essenzialmente non vi sono stati passi indietro da parte della Lega, abbiamo continuato sulla nostra linea.

Nemmeno in merito alla richiesta che tutti i paesi alleati si facciano carico delle probabili ondate migratorie a seguito dei bombardamenti Nato?
No, anche su questo punto la Lega e il Pdl sono d’accordo, non è un problema solo italiano.

In un’intervista a Tempi.it l’editorialista del Sole 24 Ore Stefano Folli ha affermato che le dichiarazioni fatte da Silvio Berlusconi, in cui affermava che la Francia ospita 50 mila immigrati all’anno a differenza dell’Italia, che ne accoglierebbe solo 10 mila, sembravano fatte apposta per fare arrabbiare la Lega.

Non penso fosse un attacco nei nostri confronti. Chi vive sulle nuvole può pensare che l’Italia accolga 10 mila immigrati all’anno, ma nella realtà sono molti di più. E’ vero comunque che non possiamo permetterci di fare come la Francia e violare ciò che è stabilito da accordi internazionali.

Domani si terrà il voto in Parlamento. Un pronostico?
Sono certo che la maggioranza voterà compatta e senza timori la mozione concordata questa mattina.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •