Festival Sanremo, Gianni Morandi è l’unico che non ingrana nella seconda serata

Di certo il festival è andato meglio rispetto alla prima serata: Canalis, Belen, Luca e Paolo promossi; Morandi ancora un po’ in ombra ma se la caverà. Enigmatica la lettura degli ascolti: peggio della prima serata, meglio della Clerici ma peggio di Bonolis. Alle prossime puntate l’ardua sentenza

E anche la seconda serata è andata, meglio del previsto, meglio della prima, tutti e cinque i conduttori erano più padroni della scena, le due ragazze meno tese, i due ragazzi più lanciati in battute liberate dal gobbo. Forse quello di loro che resta più in disparte è proprio colui al quale il Festival è stato affidato, Gianni Morandi, di nuovo con giacca da smoking glitteratata, calatosi sul palcoscenico dentro un’enorme palla da flipper. «Quanto ti hanno dato in più sul tuo cachet per fare questa cosa?» gli hanno giustamente chiesto Luca e Paolo.

Tutti più a loro agio, dicevamo. Sul Daily Mail sono ancora lì a parlare dei pantaloni super attillati in pelle con cui la “George Clooney’s fiance” Elisabetta Canalis aveva ballato il twist il martedì, ed ecco che sfoggia un Pucci bianco candido con scollo sul retro che lascia basito anche Morandi. Per una decina di minuti almeno ci si è dimenticati dell’argentina dalle mille virtù.

Da pattinaggio sul ghiaccio come ogni anno, l’obbligato invito al superospite internazionale, Andy Garcia, che imbarazza l’ospite stesso per il calibro banale delle battute, e imbarazza il conduttore che di solito non padroneggia l’inglese. Con l’intermezzo al piano di una canzone cubana che a Garcia ricorda l’Italia. Tre puntini di sospensione su questa frase, ma per fortuna che le due vallette accennano dei piccoli passi di danza ai lati del pianoforte e distraggono la platea.

Gli ascolti il giorno dopo sono poi tutti da interpretare
. Sono in discesa rispetto alla prima serata, meglio della Clerici dell’anno scorso, però peggio di quello di Bonolis del 2005. Scusi, cioè? Cioè siamo solo alla seconda serata e tutto può ancora succedere. Per esempio deve arrivare Roberto Benigni, che in via del tutto eccezionale accetterà il suo cachet minimo di 200 mila euro, talmente contento di partecipare da aver forse anche accettato di ripetersi nella serata di venerdì. Eliminati della serata Al Bano e Patty Pravo. Ma va?!