Disoccupazione Eurozona all’11,8 per cento

Complessivamente sono 18,9 milioni le persone senza lavoro. L’Italia dietro Cipro e Olanda tra i paesi con peggiore “performance”, al 12,7 per cento. Da noi sono 3 milioni 248 mila le persone in cerca di lavoro

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Eurostat_disoccupazione Ue_fotochiaraSono stati pubblicati i nuovi dati Eurostat sulla disoccupazione nei paesi dell’eurozona a marzo: l’11,8 per cento nei 18 paesi, un tasso medio uguale a quello registrato a dicembre 2013, e in diminuzione rispetto al marzo di un anno fa. L’Eurostat ha anche segnalato però che rispetto ha un anno fa però Cipro, Olanda e Italia hanno registrato il maggior livello di disoccupazione, passata dal 12 al 12,7 per cento.

18,9 MILIONI DI DISOCCUPATI. Rispetto invece ai 28 paesi dell’Ue, il tasso medio di disoccupazione scende al 10,5 per cento, stessa percentuale di febbraio e in leggera diminuzione rispetto a marzo 2013 (10.9 per cento). Le cifre reali della mancanza di lavoro sono impressionanti. Nei 18 paesi dell’eurozona ci sono 18,9 milioni di persone senza un’occupazione, ma guardando ai 28 paesi dell’Ue il dato sale a 25,7 milioni di persone. La nota positiva è che rispetto al mese di febbraio di quest’anno, ci sono state però 66mila persone disoccupate in meno, e di queste sono state 22mila le persone che hanno trovato lavoro nell’eurozona da febbraio. La diminuzione della disoccupazione rispetto ad un anno fa invece è stata di 929mila persone rispetto ai 28 paesi Ue, e di 316mila persone nell’area euro.

I GIOVANI SENZA LAVORO. Nei 18 paesi Ue i giovani under 25 senza lavoro a marzo sono stati il 23,7 per cento. La percentuale raddoppia andando invece a osservare da vicino la singola situazione dell’Italia, al 42,7 per cento, con una lievissima diminuzione rispetto al tasso di febbraio del 42,8 per cento.

L’ITALIA VISTA DA VICINO. Nel mese di marzo sono stati 3 milioni 248 mila i disoccupati, un po’ meno di febbraio quando erano stati 3 milioni 253mila mila: un anno fa erano invece 3 milioni. Per quanto riguarda invece i giovani, complessivamente sono stati 683mila gli under 25 senza lavoro a marzo, un dato purtroppo in crescita, considerando che a marzo 2013 erano 640mila.

CONFRONTO CON ALTRI PAESI. In Germania a marzo sono stati 2 milioni 191 mila le persone disoccupate, in Francia (paese in cui la situazione si avvicina alla nostra come cifre sebbene l’andamento sia migliore rispetto ad un anno fa) 3 milioni 56 mila. In Spagna, paese come il nostro nell’area meridionale dell’eurozona, a Marzo sono stati 5 milioni 777 mila i disoccupati. L’Olanda, che come l’Italia è tra i tre paesi che registrano la peggiore perfomance, la disoccupazione è al 7,2 per cento (642mila disoccupati a marzo), mentre Cipro (il terzo dei paesi sulla black list) registra il 17,4 per cento di disoccupazione, con 19mila disoccupati.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •