Comunali, vince l’astensione. A Roma Marino e Alemanno verso il ballottaggio. Male M5S di Grillo

Elezioni amministrative. 564 Comuni al voto. A Roma Alemanno (centrodestra) al ballottaggio con Marino (centrosinistra). Cala ovunque il Movimento Cinque stelle

Elezioni amministrative. Ha vinto l’astensione, altissima in tutto il paese. L’affluenza è stata del 62,3%, oltre 15 punti in meno rispetto alle precedenti elezioni quando i votanti furono il 77,16%. A Roma è addirittura scesa al 52,8%, circa 21 punti percentuali in meno rispetto alle precedenti, quando votò il 73,6%.
La partità più importante si giocava a Roma, dove Ignazio Marino (centrosinistra) supera il 40 per cento dei consensi, mentre il sindaco uscente Gianni Alemanno si ferma intorno al 30. Male il grillino Marcello De Vito, intorno al 13 per cento, mentre raccoglie circa il 9-10 per cento dei consensi il civico Alfio Marchini.
In generale si può notare una buona affermazione dei candidati di centrosinistra, un crollo dei candidati grillini e un centrodestra che, dove può, arriva al ballottaggio rincorrendo. Testa a testa a Brescia.

*** La giornata ***

Sono 564 i Comuni al voto (10 sopra i 15 mila abitanti) e la maggiore attenzione è catalizzata da Roma. Si vota anche a Sondrio, Vicenza, Treviso, Brescia, Massa, Lodi, Imperia, Ancona, Siena, Pisa, Barletta, Iglesias, Viterbo, Avellino, Isernia.
Nei Comuni con oltre 15mila abitanti, se nessun candidato dovesse raggiungere la maggioranza assoluta al primo turno, si voterà per il ballottaggio domenica 9 giugno dalle 8 alle 22 e lunedì 10 giugno dalle 7 alle 15.
In Valle d’Aosta si è votato per le regionali e ha vinto l’Union Valdotaine (crollo del M5S da 18,5 a 6,6 per cento).

20.40. Roma, VIII proiezione Piepoli Rai. Marino 42,4%, Alemanno 30,2%, De Vito 12,2%, Marchini 9,6%.

20.16. Roma, proiezione definitiva Tecnè-Sky. Marino 43,6%, Alemanno 29%, De Vito (M5S) 13,1%, Marchini 9,5%.

20.08. Ancona (43 sezioni su 100) In vantaggio la candidata di Pd, Sc, Udc e Verdi Valeria Mancinelli con il 36,8% mentre Italo D’Angelo del Pdl arriva finora al 20,7%. Andrea Quattrini (M5S) al 15,6% mentre Stefano Cristiani appoggiato da Sel e Prc è al 9,1%.

20.05. Siena (15 sezioni su 50). Valentini, centrosinistra, 41,3%; Neri, centrodestra, 22,7%. Vigni (Prc) 9,6%, Pinassi (M5S) 8,4%.

20.03. Vicenza (57 sezioni su 112) Variati, centrosinistra, 54,0%, Dal Lago, centrodestra, 27,2%, Zaltron (M5S) 6,1%.

20.01. Massa (7 sezioni su 80). Volpi (Pd) 54,03% Gabrielli, Udc e altri, 42%.

19.52. Imola (30 sezioni scrutinate su 61), Manca (centrosinistra) 53,6%, Frati (M5s) 18,95%, Carapia (Pdl) 9,21%.

19.48. Roma (350 sezioni scrutinate su 2600) Marino 43%, Alemanno 30,1%, De Vito 12,54% Marchini 8,83%.

19.45. Lodi (13 sezioni su 43) Uggetti (sinistra), 44,20%, Cominetti (centrodestra) 34,39%.

19.43. Roma. Sesta proiezione Sky. Marino 43,2%, Alemanno 28,8%, De Vito 13,3%, Marchini 9,9%.

19.39. Sul blog di Beppe Grillo è “tsunami” di commenti al vetriolo per il flop elettorale di M5S: i followers cinquestelle se la prendono anche con il loro leader, come fa Fabio Z. da Carsoli che, senza girarci intorno, gli scrive “Caro Beppe, adesso il vaffa te lo devi prendere tu».

19.37. Brescia (5 sezioni su 206), Paroli (centrodestra) 38,32%, Del Bono (centrosinistra) 38,08%, Gamba (M5S) 7,66%

19.34. Roma, Marino: «Il M5S pone temi che sono anche nostri» e «va rispettato il risultato di Marchini».

19.32. Iglesias, dati Viminale (6 sezioni su 33). Gariazzo (centrosinistra) 48,38%, Eltrudis (centrodestra) 45,40%.

19.30. Alemanno: «Vedo che la sinistra canta vittoria, ma sottolineo che il ballottaggio è un altra partita, ed è aperta. Ricordo che con l’attuale affluenza, questa differenza tra me e Marino vale 124mila voti, contro il vantaggio di 84mila voti di vantaggio che aveva Rutelli al primo turno nel 2008. Chi voterà al ballottaggio sarà un elettorato diverso, non ci saranno liste, candidati e voto di apparato».

19.25. Roma. Sesta proiezione Piepoli Rai. Marino 42%, Alemanno 30,3%, De Vito 12,3%, Marchini 9,8%. Campione proiezione 48,1%.

19.21. Roma, Viminale (201 sezioni su 2.600). Marino 43,2%, Alemanno 30,0%, De Vito 12,5%, Marchini 9,1%.

19.20. Vito Crimi (M5s): «I dati di Roma e delle elezioni amministrative? Non li ho seguiti. Non faccio commenti perché li farei a dati che non conosco e non ho seguito».

19.05. Roma, De Vito (M5S): «Al ballottaggio lasceremo alle persone libertà di scegliere».

19.03. Imperia (20 sezioni su 44), Capacci (Pd) 47,2%, Annoni (Pdl e Lega nord) 28,4%. Grosso (Sel) 11,4%, Russo (M5S) 8,7%.

19.00. Treviso (9 sezioni su 77). Manildo (centrosinistra) 45,7%, Gentilini (centrodestra) 34,2%, Gnocchi (M5S) 5,5%, Zanetti (civica) 9,2%.

18.58. Roma, quinta proiezione Tecnè Sky: Marino 42,8%, Alemanno 29,3%, De Vito 13,5%, Marchini 10,1%.

18.54. Roma, dati Viminale (131 sezioni scrutinate su 2.600). Marino 43,05%, Alemanno 29,99%, De Vito (M5S) 12,87, Marchini 8,74%.

18.53. Gasparri (Pdl): «Alemanno può vincere al ballottaggio»

18.45. De Vito (M5S Roma): «Non pensiamo sia corretto confrontare questo voto al dato nazionale, perché sono elezioni totalmente differenti. Non è un calo vistoso come abbiamo sentito dire. Certamente gli altri partiti hanno messo in campo una forza economica e mediatica nettamente diversa, noi abbiamo trovato pochissimo spazio sui giornali».

18.43. Brescia (63 sezioni su 206). Paroli (Pdl) al 38,11%, Del Bono (Pd) 38,19.

18.38. Roma, quinta proiezione Piepoli Rai. Marino 41,4%, Alemanno 30,3%, De Vito 12,8%, Marchini 9,7%. Campione: 34,8%.

18.35. Ballottaggio a Roma; riconferma del sindaco uscente a Vicenza, Achille Variati, sostenuto dal centrosinistra, dall’Udc e da liste civiche; affermazione del centrosinistra a Siena (commissariata dal maggio dello scorso anno), con Bruno Valentini (sostenuto da Pd, Sel e liste civiche) in testa. Si afferma il centrosinistra a Imperia, commissariata dal 2012, testa a testa a Brescia tra Adriano Paroli, centrodestra, e Emilio Del Bono, centrosinistra. Giù il Movimento Cinque Stelle.
A Treviso, Giancarlo Gentilini (centrodestra e Lega) è in svantaggio di 10 punti rispetto al candidato del centrosinistra Giovanni Manildo.

18.33 Roma, De Vito (M5S): Per noi calo, ma non drammatico.

18.24. Roma. Le ultime proiezioni danno M5S al 14,4, rispetto al 16,85 delle regionali di febbraio e il 2,66 degli Amici di Beppe Grillo alle comunali del 2008. Alle politiche sempre di febbraio M5s a Roma aveva avuto il 27,7%.

18.21. Siena, 5 sezioni scrutinate su 50. Valentini (Pd) 42,33%, Neri (Pdl) 24,58%, Vigni (Prc) 7,81, Pinassi (M5S) 6,22%.

18.18. Brescia. Con 16 seggi scrutinati su 206, Paroli (centrodestra) è al 38 per cento e Del Bono (centrosinistra) al 37. Due liste civiche, quella di Laura Castelletti e Francesco Onofri, al 7,2 e al 6,7 per cento dei voti. M5S al 7,7 per cento

18.13. Il candidato a sindaco di Roma del M5S, Marcello De Vito, ha spostato di nuovo, questa volta alle 19, la conferenza stampa. De Vito in un primo momento voleva parlare con la stampa verso le 17, poi alle 18. Ora alle 19.

18.05. Lucio Malan (Pdl) ha detto riferendosi al M5S di Beppe Grillo che «non si può bleffare a lungo. Alla lunga si scoprono le carte, è un partito di estrema sinistra con poco da dire e gli elettori se ne sono accorti».

17.58. Roma, quarta proiezione Tecnè Sky:  Marino 41,7, Alemanno 30,1, De Vito 12, Marchini 10,8. Copertura campione: 42 per cento

17.55. Alemanno al Tg3: «La partita per me è aperta, combatteremo fino alla fine per avere il miglior risultato per il bene di Roma». Il sindaco uscente ha parlato di «grande mobilitazione per portare a votare tutti quelli che non lo hanno fatto al primo turno».

17.50. Roma, quarta proiezione Piepoli Rai. Marino 41,2%, Alemanno 30,5%, De Vito 12,7%, Marchini 9,8%. Copertura del 29,1%. Rispetto alla terza proiezione si registra un incremento di Marino, che nella precedente era al 40,8%, e un calo per Alemanno, che era al 31,2, mentre De Vito resta sostanzialmente pari (era al 12,8) e Marchini sale di uno 0,4 (era al 9,4%).

17.45. Pisa, affluenza: 55,70%, con un calo rispetto al 2008 di oltre 24 punti percentuali (79,91%).

17.37. Secondo quanto trapelato Marino sarebbe “soddisfatto” dei primi risultati a Roma.

17.35. Due buste contenti polvere sospetta sono state recapitate alla sede del Corriere della Sera in via Solferino e a quella de Il Giornale in via Negri a Milano. In entrambi i casi sono scattati i controlli, ancora in corso, e isolati i dipendenti che ne sono entrati in contatto.

17.20. Roma, Domenico Gramazio (Pdl): «Non sono affatto preoccupato, l’altra volta Alemanno vinse essendo in una posizione secondaria al ballottaggio, siamo sicuri di arrivare al ballottaggio in ottime condizioni recuperando il voto di centrodestra che sarà recuperabile».

17.17. Lombardia, affluenzaBrescia: 65,5% (84,9% alle comunali del 2008). Lodi: 63,6% (75% del 2010). Sondrio: 59,5% (79,7 nel 2008).

17.15. Roma. Staff De Vito (M5S): «Aspettiamo di commentare dati reali, ma se fossero questi non sarebbe un flop. Sarebbe uno zoccolo duro di consenso da cui ripartire. Abbiamo fatto una campagna senza mezzi, senza traino, senza spendere un euro. Il dato più clamoroso è l’astensionismo. Nessuno può dire che ha vinto. Ha vinto la disaffezione dalla politica».

17.11. Roma. Proiezione Sky. Centrosinistra 41,9%, centrodestra 32,8%, M5S 11,7%, Liste civiche Marchini 6.

17.01. Viminale: affluenza definitiva crolla al 62,38% (-14,78). A Roma è al 54,28 (-20 punti percentuali).

16.59. Roma. Terza proiezione Sky-Tecnè. Marino 40,3%, Alemanno 30,2, Marchini 12,0, De Vito 11,4%.

16.57. Sondaggio intenzioni voto Camera (Emg-TgLa7). Centrodestra 34,6%, centrosinistra 30,5%, M5S 24,2%.

16.51. Roma. Secondo la proiezione Sky Tecnè, Alemanno è al 31,1% e la sua coalizione al 33,4; Marino al 42,3 e il centrosinistra al 43,5; De Vito al 12,2 e M5S al 12,4; Marchini al 9,7 e la sua coalizione al 6,5.

16.50. Roma. Secondo la III proiezione Piepoli per Rai con copertura del 23,1%, M5S ha ottenuto il 14.4% mentre il candidato grillino ha raggiunto il 12,8%.

16.42. Roma, seconda proiezione Sky Tecnè: Marino 42,3, Alemanno 31,1, De Vito 12,2, Marchini 9,7.

16.41. Roma, terza proiezione Piepoli Rai: Marino 40,8 Alemanno 31,2, De Vito 12,8, Marchini 9,4. Campione 23,1.

16.30. La Campania fa registrare l’affluenza maggiore. Il dato complessivo di tutti i 90 comuni campani è del 74,41%, maggiore rispetto a tutte le altre regioni italiane ma comunque in calo rispetto alle precedenti consultazioni.

16.19. Roma. Seconda proiezione Tecnè Sky: Marino 42,6%, Alemanno 28,3, De Vito 12,8, Marchini 11,4.

16.17. Commento di Francesco Boccia, del Pd, alle prime proiezioni sulle elezioni di Roma: «Premesso che il crollo del numero di elettori deve farci riflettere profondamente, la tendenza è sotto gli occhi di tutti: un buon risultato di Marino, che era atteso da parte nostra, ed un crollo del Movimento 5 Stelle».

16.09. Roma, seconda proiezione Piepoli per Rai: Marino 39,3, Alemanno 31,4, De Vito 13,5%, Marchini 9,7%. Copertura campione 15,5%.

16.06. Roma, affluenza. Poco meno della metà dei romani non è andato a votare alle comunali. L’affluenza al voto, secondo i dati diffusi dal sito di Roma Capitale, è stata del 52,78%, quando sono state scrutinate 2586 sezioni su 2600. Alle comunali del 2008 aveva votato il 73,52%.

16.05. Brescia, affluenza definitiva: 65,54%. In calo di quasi 20 punti rispetto all’84,90 per cento delle precedenti consultazioni.

16.00. Se la proiezione dell’Istituto Piepoli fosse confermata, il M5S perderebbe a Roma circa 15 punti percentuali rispetto alle elezioni politiche. Il candidato del M5s Marcello De Vito è al 12,8%. A Roma il M5s aveva raggiunto il 27,27 per cento dei consensi.

15.53. A Siena l’affluenza è calata dell’8 per cento. Secondo i dati definitivi del Viminale, l’affluenza è stata del 68,39% contro il 76,64%.

15.50. Roma, proiezioni Piepoli-Rai su campione del 7,8 per cento: Marino 39,2%, Alemanno 32,2, De Vito 12,8 e Marchini 9,5%.

15.48. Viminale, dati provvisori: affluenza media al 66% a fronte del 78,9 delle precedenti elezioni

15.46. C’è già un sindaco eletto: si tratta di Giuseppe Nanni che è stato confermato primo cittadino di Granaglione, piccolo comune dell’Appennino bolognese, dove era l’unico candidato, sostenuto da una lista civica appoggiata sia dal centrodestra sia dal centrosinistra. L’avversario, per lui, era l’affluenza: se non si fosse raggiunto il 50% dei votanti le elezioni non sarebbero state valide e il Comune commissariato. A Granaglione ha votato il 67,33%, in forte calo rispetto al quasi 90% di cinque anni fa.

15.40. Roma, affluenza: 52,72 per cento. Nel 2001 era stata del 79,37%, nel 2006 del 65,98%, nel 2008 del 73,66%..

15.39. È crollata di quasi 20 punti l’affluenza alle urne nel Comune di Vicenza. Secondo i dati del Viminale, si sono recati al voto il 62,99% degli aventi diritto contro l’81,14% delle precedenti consultazioni.

15.33.  A più della metà delle rilevazioni (430 comuni su 563) pervenute al Viminale, la percentuale di affluenza alle urne alle ore 15 per le comunali va attestandosi al 67,1%, in calo di oltre 11 punti rispetto alle precedenti omologhe.

15.00. Chiusi i seggi, inizia lo spoglio. Alemanno attende i risultati nella sede del suo comitato. Marino si recherà al suo comitato solo verso le 18.00. De vito parlerà alle 18.00 circa.