La manovra penalizza le imprese italiane

Il 2,4 per cento di deficit (o il 2,2) si giustifica solo aiutando le Pmi e sostenendo gli investimenti, altrimenti l’economia non riparte e si crea disoccupazione