Pietro Piccinini

Alessio Alberici pronuncia i voti nel carcere di Reggio Emilia

Delitto e castigo. E conversione

La storia dostoevskiana di Alessio Alberici, detenuto con trent’anni di pena per omicidio che in carcere ha ritrovato la fede e ha deciso di prendere i voti per espiare il male compiuto. Il suo e quello dei compagni. «Adesso il tempo passato qui per me non è più buttato via»

Video

Lettere al direttore

Foto

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist