A Orvieto cucina creativa, moderna, saporosa e concreta

sette-consoli-orvieto

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

A Orvieto (Terni), città tra le più belle del mondo, a tavola è tutto un vorticare di umbricelli. Gli “spaghetti” umbri in centro te li tirano dietro, quasi. Eppure c’è chi si sforza di dare un’interpretazione della cucina umbra meno scontata, più interessante, senza comunque rinnegarla.

La famiglia Stopponi, a pochi passi dal Duomo, vi accoglie tuttora ai Sette Consoli, un posto dal design moderno e soprattutto dal bellissimo giardino, che con climi un po’ meno caldi diventa ancor più accogliente. Un ristorante familiare nel senso vero del termine: in sala Mauro, con le belle figlie Serena e Chiara; in cucina Anna Rita, che manovra da par suo le materie prime locali e non, per un risultato creativo, moderno, saporoso, concreto.

Di antipasto, una serie di sfizi come il prosciutto di Cormons, il pane e alici (pane fatto in proprio, splendido). Oppure, le portate della cucina, tra cui spicca la delicatissima lingua di vitello croccante con piccola polenta e funghi pioppini.

È poi un abbraccio, quello regalato dai ravioli ripieni di piccione all’umbra e foie gras con cipolle fondenti, davvero materni e cordiali. Ma ci sono anche i tagliolini alle zucchine, fiori di zucca e mazzancolle; il risotto con erbe aromatiche, salsiccia e caprino di Ma’ Falda (piccola azienda di Orvieto); i cappellacci di maiale e ratatouille.

sette-consoli-orvieto1

Splendida e adatta all’estate la “pluma” (taglio di maiale, in questo caso iberico, della zona del lombo) con spuma d’aglio, polenta croccante ed erbe in padella; di rigore, visto che siamo in Umbria, il piccione, proposto con ciliegie in casseruola; di classe il girello di vitello cotto al punto rosa, con salsa tonnata, giardiniera e tartara di tonno.

Si chiude con una bella scelta di formaggi, o con il semifreddo al Porto con passata di melone e prosciutto essiccato. Il vino è tenuto in grande considerazione, e le bottiglie sono davvero per tutti i gusti, antiche e moderne. Quanto al conto, si contiene in circa 55-60 euro a testa, molto adeguati.

Per informazioni
I Sette Consoli
Piazza Sant’Angelo, 1a – Orvieto (Terni)
Tel. 0763343911
Chiuso mercoledì e domenica sera


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •